fbpx

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, la corretta aerazione è importante per ridurre le concentrazioni del virus.

Il corretto ricambio d’aria impedirebbe la diffusione del virus.
E’ di oggi la notizia apparsa sui giornali di tutta Italia, secondo la quale è possibile ridurre le concentrazioni di Covid 19 aerando i locali e aprendo più spesso le finestre.

Lo affermano l’Istituto Superiore di Sanità e Gianni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute: “Dove c’è ricambio, troviamo una minore trasmissione dell’infezione. Parlo degli ambienti chiusi, i luoghi ideali per la diffusione dell’infezione. Un opportuno ricambio d’aria può ridurre la probabilità di trasmissione”.

E aggiungono: “Importante è non far ristagnare l’aria anche perché se si sta molte ore in una sala con molte persone c’è un accumulo di quelle di aerosol”, ha concluso.

Tra i pilastri dell’azione anti contagio da Covid 19, figura anche la corretta gestione del ricambio d’aria all’interno degli ambienti chiusi”. Ha sottolineato anche Gaetano Settimo, dipartimento Ambiente e Salute dell’Istituto Superiore di Sanità.

E inoltre: “Le finestre andrebbero aperte per 5-10 minuti ogni ora: naturalmente questa indicazione può risentire delle dimensioni della stanza, del tipo di attività che vi viene svolta, del numero delle persone presenti ma si tratta di una base importante di partenza per ridurre le concentrazioni del virus e mantenere una condizione microclimatica di buona qualità. Questo vale ancora di più in vista delle feste e dei pranzi festivi”.

Specialmente d’inverno, però, tenere aperte le finestre può voler dire far entrare il freddo e perdere quella bella sensazione di tepore ottenuta con i termosifoni accesi.

Provvedere al ricambio d’aria può incidere inoltre anche sui maggiori consumi energetici.

Quindi, come cambiare l’aria in casa senza aprire le finestre, evitando di incidere sui consumi energetici?

Te lo spiego qui, in questo articolo dedicato in cui ti racconto la straordinaria idea per garantire la corretta aerazione, senza incidere sui consumi e senza il rischio che l’apertura parziale delle finestre si traduca in una opportunità per ladri e malintenzionati ==> https://finestresenzapensieri.it/come-cambiare-aria-casa-senza-aprire-finestre/

bonus sostituzione finestre

Riguardo l'autore
Gianluca Caputo
Dietro tutto ci sono io Gianluca Caputo e la mia azienda, Windor srl. Che ho costruito in 20 anni di sacrifici, studi, esperienze sul campo e una lunghissima fila di oltre 5.000 clienti tutti soddisfatti, i quali non perdono occasione per complimentarsi con i miei collaboratori per aver risolto definitivamente i loro problemi.

Windor oggi dispone di un esteso staff di tecnici specializzati, formati, informati e aggiornati con innumerevoli corsi a frequenza obbligatoria che colloca ognuno di loro al di sopra di ogni legittimo dubbio o esitazione di tutti coloro si trovino di fronte ad un problema di muffe, condense, dispersioni termiche, rumori, sicurezza.

Windor fa parte de ipuntiArancio Finstral, il che significa essere tra i pochi punti di riferimento a livello nazionale in fatto di finestre. Sappiamo fare solo questo e lo facciamo bene. I risultati parlano chiaro.
WINDOR S.R.L.
San Giorgio Jonico – TARANTO
Via Amilcare Cipriani km 0,800 z.i.

(+39) 099 8110951

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2020 Windor S.R.L. | P. IVA 02361920735 | Marketing e Comunicazione a cura di Imprenditori di Successo + Studiosoft