fbpx

Aumenti a raffica su luce e gas: come difendersi dalle nuove stangate

a settembre, ci aspetta una nuova stangata secondo l’Autorità di Regolazione per l’Energia: ecco come difendersi da aumenti su luce e gas e migliorare la qualità della vita in casa

(foto di copertina: quifinanza.it)

A causa delle tensioni internazionali e della conseguente forte accelerazione delle quotazioni del petrolio, i prezzi all’ingrosso dell’energia determineranno nuovi rincari sul costo dell’energia.

Già da luglio, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha fatto sapere che la spesa per l’energia per la famiglia tipo in tutela registrerà un incremento del 6,5% per l’energia elettrica e dell’8,2% per il gas naturale.

Nel periodo tra il primo ottobre 2017 e il 30 settembre 2018, per una famiglia la bolletta gas aumenterà di circa 1.050 euro. Per quanto riguarda la bolletta dell’elettricità, invece, il rincaro sarà di 537 euro (fonte: ilgiornale.it)

Questa brutta notizia non ci voleva proprio!

Ogni giorno ci riempiono di tasse e balzelli e quest’ennesimo annuncio non ti fa piacere.. Già paghi un botto per mantenere l’auto, pagare la benzina che, chissà perché, aumenta sempre..

Non c’è giorno che passa e ti senti sempre più frustrato da tutti questi aumenti ingiustificati che hanno il solo scopo di alleggerire le tasche di chi, come te, fa i salti mortali per cercare di mettere qualcosa da parte, visto che anche sul tema pensioni l’incognita resta bella grande.

Allora come difendersi da aumenti su luce e gas e migliorare la qualità della vita in casa, considerando che non hai proprio voglia di rinunciare al fresco di un climatizzatore o al tepore tutte le volte che, in inverno, rientrerai a casa?

Ci sono due modi per affrontare la questione:

  1. rinunciare al comfort in casa
  2. provare ad isolare la casa

La prima soluzione mi sembra abbastanza chiara ma richiede grande forza di volontà e abnegazione. Forse si può attenuare il dolore di una simile scelta coraggiosa facendo ricorso a dei buoni ventilatori e stufe…

Di certo però, oltre ad essere ventilatori e stufe elettrodomestici ingombranti, prova ad immaginare la faccia degli amici che ti vengono a far visita e trovano il soggiorno pieno di questi arnesi… e poi pensa anche al fatto di quanto stufe e ventilatori incidano negativamente sulla qualità della vita..

Perciò forse è meglio pensare alla seconda soluzione: isolare casa per difendersi da aumenti su luce e gas ..

Ma anche qui c’è un intoppo: hai idea di quanto possa costare un buon isolamento di pareti e pavimenti?

Te lo dico io che lavoro da quasi 30 anni nel settore dell’edilizia: tanto, tantissimo.

Inoltre, i pannelli isolanti possono impattare negativamente sullo spazio a disposizione, riducendo fortemente gli spazi vitali sia in larghezza che in altezza.

Come se non bastasse, l’investimento per l’applicazione di detti pannelli sarebbe così elevato da annullare i benefici in termini di risparmio economico sulle bollette. Di questi tempi, meglio risparmiare quei soldi per qualcosa di più utile..

Spesso infatti in pochi si accorgono del fatto che la strada più breve, economica e agevole per  difendersi da aumenti su luce e gas è quella di intervenire sul primo vero fattore di debolezza di una casa: la finestra e gli infissi!

Se sono obsoleti, degradati o installati male, gli infissi rappresentano la prima causa di dispersione termica di una casa!

Infissi ad alta dispersione termica sono un male comune nella maggior parte delle ville e degli appartamenti costruiti in Italia dagli anni 60 in poi. Si salvano solo gli edifici costruiti negli ultimi 6/8 anni.

Purtroppo, nei tempi passati non si aveva abbastanza cognizione del problema e la progettazione spesso trascurava gli aspetti tecnici legati ad una finestra montata male oppure realizzata senza criterio.

Così oggi si è scoperto che una o due guarnizioni o un semplice taglio termico non sono sufficienti a garantire un buon isolamento da caldo, freddo e rumori.

E di questo ce ne accorgiamo tutti quando c’è da difendersi da aumenti su luce e gas.

Un infisso costruito o installato male costituisce infatti la prima fonte di dispersione di calore o di fresco rispettivamente in inverno e in estate.

E quando la dispersione è elevata, significa che il condizionatore d’aria dovrà lavorare di più per mantenere la giusta temperatura in casa. Idem quando è inverno e la casa diventa subito fredda.

Ma veniamo al nocciolo della questione: come difendersi da aumenti su luce e gas ed aumentare la qualità di vita in casa?

Come dicevo prima, occorre guardare all’elemento finestra e capire se il problema è causato o meno da un avanzato stato di usura, una cattiva installazione o da un certo livello di obsolescenza.

Quindi prima di tutto, occorre concordare un sopralluogo con un tecnico certificato possibilmente munito di termocamera.

Un esame attento del sistema finestra e dei punti di debolezza dell’appartamento può mettere in luce le criticità connesse agli elevati consumi e alla possibilità di difendersi da aumenti su luce e gas.

La mia azienda è a disposizione di tutti coloro desiderino capire se il problema delle dispersioni termiche dipenda o meno dai fattori su enunciati.

I sopralluoghi sono GRATUITI e SENZA IMPEGNO.

Non hai nessun obbligo se non quello di concedere ai nostri tecnici un po’ del tuo tempo per analizzare correttamente tutte le criticità connesse al tuo sistema finestra.

E’ questa un’opportunità che offriamo a tutti per il solo mese di agosto e settembre, cioè prima che arrivi l’autunno e, con esso, il vento e le forti piogge che, proprio a causa delle finestre mal funzionanti, sono anche responsabili del formarsi di muffe sulle pareti.

CHIAMA SUBITO lo 0998110951 e per prenotare adesso un sopralluogo GRATUITO E SENZA IMPEGNO da parte miei tecnici muniti specializzati nel sistema FINESTRE SENZA PENSIERI!

Finestre Senza Pensieri è il sistema unico in Italia che garantisce di avere per 30 anni infissi Come il Primo Giorno, di risparmiare fino al 50% sul costo delle bollette e di avere una casa fresca in estate e calda in inverno!

Finestre Senza Pensieri è anche un sistema unico ed originale in Italia che GARANTISCE 3 VOLTE:
» Più COMFORT, BENESSERE E ISOLAMENTO TERMICO E DAI RUMORI dalla strada,
» la TOTALE ELIMINAZIONE DEI PROBLEMI DI MUFFA, CONDENSE, DISPERSIONE TERMICA E SPIFFERI in casa,
» il MASSIMO BENEFICIO in fatto di RISPARMIO ENERGETICO,
» la PIENA SODDISFAZIONE in termini di durabilità, ridotta manutenzione, assenza di opere murarie, soluzione delle criticità

CHIAMA SUBITO lo 0998110951 e per prenotare adesso un sopralluogo GRATUITO E SENZA IMPEGNO da parte miei tecnici muniti specializzati che ti darà modo di comprendere subito, gratis e in maniera autonoma che questa è un’occasione irrinunciabile per cambiare la tua vita, risparmiare un sacco di soldi e difendersi da aumenti su luce e gas!

L’invito ad approfittare subito di questa grande occasione è riservato particolarmente a chi vuole migliorare la vita in casa, specie se sono presenti bambini o anziani, iniziando a risparmiare sino al 50% sulla bolletta della luce e del gas sin dal primo mese!

Non contattarmi se hai casa in affitto o non ti interessa migliorare la qualità della vita tua o dei tuoi famigliari.

Compila il form di contatto che trovi qui sotto per richiedere GRATIS il sopralluogo tecnico. IN OMAGGIO anche l’esclusiva GUIDA ALLA SCELTA DEI NUOVI INFISSI:

[si-contact-form form=’1′]


vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!

Hai già ritirato il KIT GRATUITO per il check-up delle tue finestre?

Ora puoi finalmente misurare il livello di Isolamento termico e acustico, sicurezza ed estetica dei tuoi vecchi infissi grazie allo speciale Check-Up Gratuito

Siamo sempre più abituati a tenere tutto sotto controllo.
In primis, la nostra salute, la nostra famiglia, i nostri cari.
Ecco, sono proprio queste le cose più importanti. E che spesso possono essere compromesse da un cattivo stato dei vecchi infissi.

Ecco alcuni esempi:

» Infissi ammalorati o comunque in cattive condizioni possono inficiare il livello di sicurezza contro l’ingresso di malintenzionati. E sono anche la causa di quei fastidiosi spifferi e di quelle dannate muffe che minacciano seriamente la salute di tutta la famiglia.

» Se la casa è preda di spifferi, umidità, la qualità della vita in casa diminuisce progressivamente.
Perché producono malessere, raffreddori e reumatismi.

» Un isolamento termico insufficiente è la causa principale della dispersione di calore e comporta dei costi di riscaldamento elevati.

» Dal punto di vista della sicurezza, i vecchi infissi possono essere manomessi con un semplice cacciavite: secondo le statistiche della Questura, infatti, oltre l’80% dei casi di furto avviene a causa di serramenti non adeguatamente protetti.

E non è finita qui.
Gli infissi che trattengono poco o male il calore o il fresco prodotto dai climatizzatori sono causa diretta del 20% di energia dispersa.

Per non parlare dei rumori!
Chi vive nei pressi di una strada molto trafficata sa di cosa sto parlando.

Secondo le statistiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il rumore è una delle principali cause di danni alla salute dell’uomo.
Quando i vecchi infissi non sono in grado di lasciare fuori i rumori della strada, la nostra salute è nuovamente a rischio.

Da oggi, hai una grande possibilità di porre rimedio a tutto questo: in soli 10 minuti puoi autonomamente verificare lo stato dei tuoi infissi.

Richiedi adesso GRATIS il kit per il check-up delle tue finestre compilando il form di contatto che trovi qui in basso!

Potrai testare autonomamente le principali caratteristiche che tutti gli infissi devono obbligatoriamente possedere per garantirti un minimo di salute, benessere e protezione dai malintenzionati!

Fai il check-up delle tue finestre ritirando presso la nostra sede lo speciale KIT GRATUITO.

Il KIT è formato da una piccola scatola con all’interno strumenti e semplici istruzioni che ti spiegheranno come fare il check-up in appena dieci minuti.

Nel momento in cui il test risultasse negativo, è possibile richiedere subito un check-up professionale avvalendoti dei tecnici esperti certificati che verranno a casa tua, GRATIS E SENZA IMPEGNO, per testare ancora una volta le tue finestre.

Richiedi adesso GRATIS il kit per il check-up delle tue finestre!

Compila il form qui in basso per richiedere il sopralluogo ed approfittare subito della competenza tecnica del nostro staff per sapere come trasformare un balcone in una veranda da sogno!

[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

dicembre TERMINE ULTIMO degli Ecobonus 65% per cambiare le vecchie finestre

Chi desidera cambiare le vecchie finestre usufruendo della detrazione del 65% ha tempo fino al 31 dicembre 2017. Dal 1° gennaio, la detrazione scende al 50%

Rimangono pochissimi giorni per usufruire dell’Ecobonus statale 65% e cambiare le vecchie finestre!

Cos’è l’Ecobonus statale 65% ?

Si tratta di un incentivo che lo Stato offre a coloro che devono cambiare i vecchi infissi.
In sostanza, lo Stato ti restituisce il 65% della spesa effettuata per acquistare i nuovi serramenti.

Perché lo Stato offre l’incentivo per cambiare le vecchie finestre?

Nel 70% dei casi, le finestre sono responsabili della perdita di una grande quantità di calore o frescura accumulata in casa.

Che tu abbia acceso i termosifoni o il climatizzatore, se le finestre non sono termicamente efficienti, perderai in breve tempo la temperatura che hai faticato a mantenere in casa con i termosifoni o i climatizzatori accesi.

E quindi, tutte le volte che i caloriferi si spegneranno, tutto il calore uscirà dalle finestre, insieme ai soldi spesi per il gas.

Lo Stato sta cercando di attuare quanto concordato con la Comunione Europea ai fini del risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento.
Il consumo eccessivo di gas domestico per il riscaldamento contribuisce infatti ad aumentare i costi di approvvigionamento dei combustibili a livello mondiale (più domanda equivale ad un aumento dei prezzi) e soprattutto a peggiorare le condizioni ambientali (le caldaie inquinano perché bruciano gas).

Lo Stato dunque incentiva gli interventi per cambiare le vecchie finestre in quanto i nuovi serramenti abbattono fino al 50% ed oltre la dissipazione di calore ed energia, in quanto termicamente più isolanti.

Cambiare le vecchie finestre significa accedere ad una serie di VANTAGGI CONCRETI che si traducono, già dal primo giorno dalla loro installazione, in:

  • più comfort e benessere abitativo,
  • più risparmio energetico su gas e luce,
  • più protezione da acqua e vento,
  • più isolamento acustico,
  • più sicurezza anti intrusione,
  • meno inquinamento!

Le innovative finestre bioclimatiche sono infissi di nuova concezione: sono realizzate con componenti di alta qualità e progettate per abbattere in misura elevata i consumi di energia elettrica e gas. Ad esempio, rispetto ai vecchi infissi, le finestre bioclimatiche sono in grado di:

  • aumentare fino al 100% il livello di isolamento termico;
  • aumentare fino al 100% il livello di sicurezza passiva contro i tentativi di scasso e di intrusione;
  • ridurre fino al 50% il livello di rumori dovuti al traffico (specie se abiti ai primi piani in aree urbane trafficate);
  • grazie anche al moderno sistema di POSA IN OPERA CERTIFICATA a cura di tecnici INSTALLATORI CERTIFICATI, puoi finalmente dire addio ai fastidiosi spifferi nelle fredde giornate d’inverno!

Se corri a cambiare le vecchie finestre entro quest’anno, lo Stato rimborsa il 65% dell’investimento.
Dopodiché il beneficio verrà abbattuto fino al 50%.

Un esempio?
Se la spesa per sostituire le vecchie finestre ammonta a 5.000 Euro, lo Stato ti restituisce 3.250 Euro!

Vuoi saperne di più o richiedere un appuntamento senza alcun impegno da parte tua?

[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

Arriva l’inverno: mogli e mariti litigano di più a causa delle finestre

Secondo recenti studi, mogli e mariti litigano di più a causa delle finestre non correttamente installate che danno origine a spifferi e brividi di freddo

Succede ogni anno: si abbassano le temperature, arrivano i primi freddi e aumentano le tensioni in coppie con esigenze termiche diverse. Mogli e mariti litigano di più a causa delle finestre.

Moglie e marito non riescono ad andare d’accordo: in genere, gli uomini soffrono per l’eccessivo calore emanato da stufe e coperte, le mogli tremano per il freddo e amano imbacuccarsi.

Arriva novembre e i problemi cominciano..
C’è poco da fare: mogli e mariti litigano di più a causa delle finestre.

Nonostante sappia bene che hai provato a tenere sotto controllo il termostato e ad accendere i termosifoni un paio d’ore al mattino, un paio a pomeriggio e un paio a sera, ogni tentativo sembra essere caduto nel nulla.

Proprio nel momento in cui in casa si stava bene, così bene da rinunciare a sciarpe e doppi maglioni, giustamente hai deciso di spegnere i riscaldamenti. Perché è bene non esagerare.
Nell’arco di mezz’ora tutto torna come prima.
La casa è di nuovo gelida.

Dopo mezz’ora dallo spegnimento, casa tua è diventata di nuovo l’habitat naturale per pinguini, husky e orsi polari. Quel maledetto freddo è di nuovo dentro casa. Anzi, sembra quasi che dentro faccia più freddo che fuori.

E mentre gli uomini tendono a resistere (perchè il non patire freddo fa tanto macho), le donne immaginano scene di eschimesi in casa che le spinge a coprirsi di immensi strati di vestiti dalla testa ai piedi, tremanti.

Nonostante viviamo al Sud e non fa tutto questo freddo, molte case sembrano effettivamente gelide.
Sarà l’umidità oppure il fatto che non siamo abituati a patire il freddo, non c’è altra soluzione che accendere nuovamente i riscaldamenti. A meno che non si abbiano intenzioni di chiedere il divorzio.

Fatto sta che, mogli e mariti litigano di più a causa delle finestre.
E perché a causa delle finestre?

Semplicemente, mogli e mariti litigano di più a causa delle finestre perché una cattiva installazione degli infissi dà luogo a spifferi e brividi di freddo sin dai primi anni.

Non importa quanto siano nuove ed efficienti.
Se sono state installate male, il problema rimane.

Allora, come risolvere il problema di freddo e spifferi?

Ci sono due modi.
Il primo lo risolve in parte. Il secondo lo risolve alla radice.

Cominciamo dal primo:

  • ACQUISTARE I SALSICCIOTTI: si tratta del classico rimedio della nonna, ovvero calze colorate di lana riempite di lana da collocare sui davanzali delle finestre
  • UTILIZZARE IL DEUMIDIFICATORE può essere una buona soluzione soprattutto nei casi in cui compaiono condense sui vetri e muffe sulle pareti
  • RIVESTIRE LE ESTREMITA’: esistono dei materiali isolanti che possono essere incollati ai bordi delle finestre, in modo da ridurre sensibilmente il fenomeno degli spifferi
  • FARE REVISIONE DEI CASSONETTI: si tratta dei cassonetti che contengono gli avvolgibili delle tapparelle; spesso sono la prima fonte di spifferi e di infiltrazioni d’aria fredda. E’ consigliabile effettuare una revisione per limitarne gli effetti negativi di una installazione poco scientifica.

Se invece vuoi risolvere il problema alla radice, devi sostituire tutte le vecchie finestre.

In questo modo, oltre a prevenire il fenomeno dei litigi tra moglie e marito, otterrai anche un risparmio fino al 50% su tutti i consumi per riscaldamento domestico.

Le finestre sono le prime responsabili della comparsa degli spifferi e delle dispersioni termiche, soprattutto se sono state erroneamente installate, non tenendo ad esempio conto del deterioramento dei giunti o delle guarnizioni e a questioni più tecniche che afferiscono la presenza di ponti termici, soglie passanti, chiusure non perfettamente ermetiche.

Finestre Senza Pensieri è l’unico sistema in grado di metterti al riparo da ogni problema passato, presente e futuro.

Finestre Senza Pensieri è il sistema con garanzia 100% di riuscita per sostituire le tue vecchie finestre ed eliminare per sempre tutti i problemi legati ad infiltrazioni, condense, umidità, muffe, ecc e le preoccupazioni in termini di rischi, opere murarie e manutenzione nel tempo.

Finestre Senza Pensieri garantisce:
– servizio di posa in opera certificata
– installazione solo a cura di tecnici muniti di patentino di montaggio
– fornitura di infissi certificati e installazione di vetri certificati
– sistemi protect plus contro le intrusioni di malitenzionati
– servizio controllo in fase di montaggio
– zero attese: per ogni esigenza, un tecnico ti richiama entro massimo 24 ore
– garanzia di supervisione assoluta su tutto l’iter
– protezione totale contro danni a pavimenti, mobili e suppellettili della tua casa
– garanzia di smaltimento eco-compatibile dei vecchi infissi
– zero opere murarie
– tagliando per manutenzione ordinaria a 12 mesi dall’istallazione e rilascio di Card Senza Pensieri Premium

Sono tanti i clienti che parlano di noi documentando la propria soddisfazione.
Ecco la testimonianza di Dora, una mia cliente di Palagiano che ha recentemente sostituito le sue vecchie finestre per risolvere il problema degli spifferi e del freddo: https://www.youtube.com/watch?v=q-si_3h4Svg


vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!


Voglio che tu possa toccare con mano i vantaggi di Finestre Senza Pensieri.

Perciò ho deciso di offrirti un Bonus gratuito che ti aiuterà ad approfondire ancor meglio la questione e fare la scelta più oculata possibile.

Il Bonus Finestre Senza Pensieri ti consente di avere per due ore a tua disposizione un nostro tecnico specializzato che potrà concordare con Lei un attento esame delle Sue problematiche.

Attenzione!
Non sto parlando di un tecnico qualunque!
Ma di un tecnico certificato e munito di patentino di montaggio, per cui anche esperto conoscitore delle tematiche afferenti risparmio energetico, infissi, muffe, spifferi e condense di case, ville e appartamenti.

Normalmente, due ore di consulenza da parte di un tecnico specializzato ha un certo costo; grazie al Bonus Finestre Senza Pensieri, potrai disporre di due consulenza senza pagare neanche un centesimo di Euro!

Il Bonus è valido per massimo 7 giorni a partire da oggi.
E non costituisce alcun impegno da parte tua.

Compila i campi del seguente form per ricevere lo speciale Bonus GRATUITO Finestre Senza Pensieri:

[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

Come risparmiare sui consumi di caldaia e climatizzatore?

non sai come risparmiare sui consumi di caldaia e climatizzatore? Ecco l’unica scelta da fare per metterti il problema definitivamente alle spalle

Sei appena rientrato a casa dopo un’intera giornata passata a lavoro. Non potevi desiderare altro, anche perché è stata davvero una giornataccia. Il capo aveva un diavolo per capello e hai sentito più volte pronunciare il tuo nome dei respiri che hai fatto. Mamma mia, non vorrei essere stato nei tuoi panni. Però adesso finalmente un po’ di spensieratezza. Ma… che sono ‘ste facce?

Appena chiudi la porta di casa alle spalle lanci un sorriso a tua moglie. D’altronde sei un convinto sostenitore del lasciare all’esterno tutti i problemi. Ma qualcosa non va, ha una faccia che non te la racconta giusta. E, dove sono i bambini? Ok, c’è qualcosa che non va. Tua moglie si avvicina a te lentamente, è intimorita. Dalla tasca tira fuori un foglio. No, non dirmi che è quello che pensi. Di nuovo? Sono già passati due mesi? È la tua nemica numero uno, la bolletta della luce. Cosa? Anche quella del gas? Come risparmiare sui consumi di caldaia e climatizzazione è una lotta che stai perdendo da anni.

Il rituale è sempre lo stesso. Ti siedi. Fissi per un quarto d’ora quelle due buste su cui è impresso il tuo nome. Si, puoi anche continuare a fissare quel nome, ma resterà sempre il tuo. Tua moglie nel frattempo ha preparato una bella tisana distensiva, ché di caffè nei hai presi troppi e in questi momenti non aiuta. In questi momenti vorresti tutti i consigli del mondo su come risparmiare sui consumi, ma non ti resta che aprire quelle buste.
Dai, rapido e indolore.
Ehi…ci sei? Pronto?! Ci sei?

Dal tuo silenzio, immagino sia stata l’ennesima mazzata dietro al collo. E arriva sempre nel momento in cui stai pianificando qualcosa. Tipo l’anno scorso, che volevi fare un weekend in un agriturismo con la famiglia e hai dovuto rinunciare per l’ennesima bolletta salata, salatissima. Questa volta però a farne le spese sarà tua moglie, e quello splendido robot da cucina che le avevi promesso.
E non sai come dirglielo. Anche se, temo se lo stia aspettando. La ruota della sfortuna questa volta ha colpito lei. Che peccato. Aveva già detto alle sue amiche che quel robot che fa tutto da solo sarebbe arrivato in casa. Pizze per tutti!!! Non questa volta.


vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!


Possibile che non ci sia un modo su come risparmiare sui consumi? Chi ha detto che non c’è?
È solo che stai sbagliando a vedere la prospettiva del problema.

Posso darti una mano?
Bene. Se vuoi un consiglio su come risparmiare sui consumi continua a leggere, altrimenti amici come prima.
Immagino che i consumi siano elevati sia d’inverno che d’estate, vero? Beh, abbiamo parlato di caldaia e climatizzatori, ok, hai ragione. Non ci vuole un genio per capirlo. Questo round lo hai vinto tu. Allora, o la tua è la famiglia che sente tutto il freddo del mondo in inverno e tutto il caldo del mondo in estate, oppure c’è qualcosa che non va.

Per avere quelle bollette mostruosamente alte, avrete i riscaldamenti accesi tutto il giorno. E d’estate accadrà la stessa cosa con i climatizzatori. Voglio iniziare a rasserenarti dicendo che non c’è nessun problema di salute che vi faccia riscaldare e raffreddare il sangue, neanche foste una famiglia di iguana. Non sono un medico, ma ho capito da dove viene il problema.

Eh no, lo so che lo hai pensato centinaia di volte, ma non c’è nulla che non vada nel tuo impianto di riscaldamento e climatizzazione. Tutto nella norma, come hanno confermato le 80 euro spese per il tecnico. Soldi buttati, ma volevi controllare. Tanto, mi pare di capire, che sei abituato a buttare soldi.
Eppure un modo efficace su come risparmiare sui consumi c’è, e non è il rimedio di una stagione. Vale per 30 anni almeno. Un rimedio che le compagnie del gas e della luce ovviamente non potranno mai consigliarti.

Ti sto facendo penare?
Ma no dai, stiamo facendo due chiacchiere.
Qual è il motivo per il quale sei costretto a tenere i termosifoni accesi tante ore d’inverno e i climatizzatori in estate? So già la risposta, “casa mia è fredda d’inverno e calda d’estate”. E se ti dicessi che questa cosa può cambiare? Se ti dicessi io come risparmiare sui consumi?

Sto per dirti il modo efficace per evitare di salassarti con le bollette e magari goderti quel benedetto weekend, o il robot per tua moglie. O tutti e due. Perché ti farà risparmiare fino al 50% sui consumi. Si, il 50%.
Il tuo problema non è né tua moglie che sente sempre freddo, né tuo figlio che muore dal caldo. La prima indossa due maglioncini appena spegne i riscaldamenti, il secondo boccheggia dal salotto alla camera da letto in mutande. Poverini, più di così che possono fare? E non è neanche colpa dell’impianto di riscaldamento, che a quanto mi risulta il suo dovere lo fa pienamente, quando è acceso.

Il tuo problema è quando caldaia e climatizzatori sono spenti. Che immediatamente casa diventa la savana o il polo sud, a seconda delle stagioni.
Il tuo problema sono le finestre. Ecco. L’ho detto.
No, ok, sono carinissime. Quel color ciliegio ha sempre il suo fascino. Peccato per un piccolissimo particolare (leggilo con tono ironico), sono in quella casa da 50 anni. Perché quando hai ristrutturato casa hai pensato a tutto, proprio a tutto, ma le finestre le hai lasciate lì. Una mano di vernice e il problema è risolto.

Mi spiace, ma se adesso non sai come risparmiare sui consumi è colpa di quella scelta. Ma non lo sapevi, diciamo che sei stato consigliato male da chi ha curato i lavori. Facciamo così, ti esonero da ogni responsabilità. Anche perché sei ancora in tempo. Puoi cambiarle adesso.
Perché? Come perché? Dici sul serio?
Ok, va bene. Premetto che le tue finestre non mi sono antipatiche, è solo che con il tempo la funzionalità diminuisce. E non solo. La tecnologia fa passi in avanti pazzeschi e praticamente una finestra può rispondere a diverse esigenze.
Ad esempio, in casa tua il problema è che quelle finestre vecchie con i vetri traballanti hanno una dispersione termica tale che tutto quello che spendi per riscaldare o raffreddare gli ambienti lo butti. E, ironia della sorte, lo butti proprio dalle finestre. Calore, frescura, soldi.

Il problema ha un nome e un cognome. Ciò che manca in casa tua è il giusto isolamento termico. Dovrebbero garantirtelo proprio le finestre, ma praticamente è come se vivessi all’aperto!
Come faccio a saperlo? Non sei il primo caso di cattivo isolamento termico che tratto. Perché? Perché sono nel settore degli infissi da 20 anni, e ne ho viste di tutti i colori. E come risparmiare sui consumi è una delle domande che mi è stata fatta più volte, giustamente. Quello che serve in casa tua è molto semplice: serve una finestra che isoli l’ambiente interno, e che, una volta raggiunta la temperatura di comfort (tra i 21° e i 22°) la trattenga, senza disperderla. Che sia inverno, che sia estate. Che tu voglia il caldo o il fresco. Una temperatura costante vuol dire meno utilizzo di caldaia e climatizzatori. Meno utilizzo di caldaia e climatizzatori significa meno spese. Ecco come risparmiare sui consumi.

E, ribadisco il concetto, parliamo del 50% dei consumi, che non mi sembra una sciocchezza! Hai bisogno di un investimento, le finestre nuove che, conti alla mano, si pagheranno sole. Ma tu avrai il comfort che desideri per almeno i prossimi 30 anni.

Anche per i casi di isolamento termico la risposta è Finestre Senza Pensieri, una soluzione a misura delle tue esigenze, dei tuoi spazi, del tuo comfort. Finestra Senza Pensieri non è solo finestre, facciamo chiarezza. È un nuovo modo di intendere il lavoro, è una posa certificata dall’Istituto Ift Rosenheim, il metodo che risolve i tuoi problemi.

Adesso devi solo decidere. Vivere la perenne frustrazione dell’apertura delle bollette o vivere senza pensieri? Io sceglierei sempre i weekend in famiglia e i desideri di mia moglie. A te la scelta.

Se vuoi mettere le mani sul sistema di sostituzione di infissi più innovativo del mondo per quanto riguarda la soluzione di tutti i problemi connessi a spifferi, infiltrazioni d’acqua, isolamento termico e acustico, clicca QUI e ottieni tutto ciò che ti serve per verificare le informazioni che trovi in giro tra i vari rivenditori di finestre e prendere la decisione giusta senza buttare soldi dalla finestra.

Per rientrare tra le fortunatissime persone che non correranno il rischio di essere fregate, inserisci il tuo nome, cognome, telefono ed indirizzo email nella form che trovi qui sotto:
[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

WINDOR S.R.L.
San Giorgio Jonico – TARANTO
Via Amilcare Cipriani km 0,800 z.i.

(+39) 099 8110951

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2020 Windor S.R.L. | P. IVA 02361920735 | Marketing e Comunicazione a cura di Imprenditori di Successo + Studiosoft