fbpx

Prezzi finestre: 3 migliori preventivi da prendere in considerazione

L’antico detto “Come Spendi Mangi” è sempre vero oppure è solo un vecchio adagio? Scopri adesso tutta la verità attraverso tre preventivi tipo

Prezzi finestre: occhio alla trappola.

Ho deciso di sottoporre alla tua attenzione 3 preventivi di finestre per farti rendere conto di quanto una valutazione superficiale delle informazioni fornite dai miei colleghi rivenditori di infissi possa essere dannosa per la tua casa e il tuo portafogli.

Non immagini infatti quante persone cascano nel più classico dei tranelli tesi da astuti venditori pronti a farci passare la loro proposta al pari dell’affare del secolo.

Le truffe e le false informazioni sono all’ordine del giorno.. basti guardare ad esempio il programma di Striscia la notizia o de Le Iene per rendersi conto di quanto siamo messi male a causa degli scarsi controlli o addirittura dell’impossibilità di stanare questa gente pronta a confonderti le idee con qualche acrobazia gergale.

Così allora ho pensato di mettere nelle tue mani un’arma precisa e altamente efficace contro questi venditori senza scrupoli, pronti ad appiopparti di tutto pur prendere possesso del tuo denaro, così faticosamente guadagnato con tanto duro lavoro e sacrifici.

In questo modo, quando dovrai confrontare fra diversi prezzi o preventivi di finestre, avrai tutte le carte in regola per fare la scelta giusta.

Partiamo dal primo caso tipico di preventivo: L’OFFERTA SPECIALE SU INFISSI IN PVC

La prima cosa da sapere in questi casi è che, quando ti trovi di fronte ad un prezzo particolarmente vantaggioso, le finestre provengono da produttori dell’est che forniscono componenti di infissi A BASSO COSTO da assemblare in Italia.

In alcuni Paese dell’Est, infatti, ci sono molti meno controlli che in Italia, spesso la manodopera è improvvisata, i materiali e le verniciature sono pieni zeppi di elementi chimici altamente TOSSICI .

Il risultato è che queste finestre emettono le cosiddette VOC, hanno chiusure difficoltose, danno luogo a spifferi, sono costituite da TELAI STORTI e cerniere da cambiare con una certa frequenza nel tempo.

Più di tutto però, il vero rischio è costituito dalle VOC: si tratta di composti chimici di vario genere, formati da molecole di differente natura, ma tutte caratterizzate dalla volatilità, cioè dalla capacità di evaporare facilmente nell’aria a temperatura ambiente. Le Voc, sotto l’azione della luce o a contatto con altri composti, si dissolvono e producono ozono troposferico che, in quantità elevate, può causare SERI DANNI ALLA SALUTE UMANA: vanno da un semplice stato irritativo di occhi, gola e naso, fino ad arrivare a nausea, emicrania, e persino al cancro.

Quindi, MASSIMA ATTENZIONE!!


Passiamo al secondo caso tipico di preventivo: PREZZI FINESTRE AL MQ

Questo tipo di preventivo solitamente è onnicomprensivo di tutti gli elementi: telaio, vetro e ferramenta. Le quotazioni su finestre in pvc può variare tantissimo in funzione della qualità del materiale.

Devi sapere però che, in un preventivo NON CONTA IL TIPO DI FINESTRA quanto il LIVELLO DI RISULTATI E DI GARANZIE MESSE PER ISCRITTO che i vari rivenditori sono disposti ad offrirti.

Tali GARANZIE dipendono sia dalla qualità ottimale in termini di isolamento acustico e termico dell’infisso ma, più di tutto, vale il tipo di POSA IN OPERA: la prima cosa infatti da fare è DIFFIDARE DALLA POSA IN OPERA “A REGOLA D’ARTE” O “QUALIFICATA”, perché non ha alcun valore dato che non c’è nessun organo che controlla o certifica. La POSA IN OPERA CERTIFICATA invece è GARANZIA ULTRA DECENNALE di FINESTRE 100% AFFIDABILI E SICURE.

Questo perché la validità posa in opera certificata è GARANTITA DA UN ORGANO ESTERNO al di sopra delle parti che verifica che i processi di installazione vengano eseguiti secondo un preciso schema.

Detto in parole povere, è INUTILE ACQUISTARE OTTIME FINESTRE se la posa in opera non è certificata. Stai regalando soldi a un venditore senza scrupoli che se ne frega di te e di quello di cui hai veramente bisogno!

Quindi, DIFFIDA da chi ti parla di prezzo al metro quadro.


E veniamo al caso tipico di preventivo: PREZZI FINESTRE TUTTO INCLUSO SENZA GARANZIE A 30 ANNI

In questo caso, devi chiederti bene cosa stai acquistando, perché questo tipo di preventivo è pura carta straccia e ti spiego perché.

Premesso che il preventivo può variare di molto a seconda delle precise tipologie di infisso quali finestra fissa, finestra con anta vasistas, con anta a ribalta o a scorrimento, devi innanzitutto sapere che GLI INFISSI SONO ARTICOLI MOLTO TECNICI CHE, PERTANTO, RICHIEDONO UNA MANUTENZIONE SPECIALE OGNI ANNO in grado di prevenirne la perdita di prestazioni in termini di risultati (isolamento termico, acustico, ecc).

Infatti, un preventivo fatto come si deve deve tener conto soprattutto della MANUTENZIONE dopo i primi 2-5 anni: dopo questi tempi, è inevitabile infatti che la finestra si deteriori e cominci a manifestare problemi, indipendentemente dalla sua qualità.

In conseguenza dei cambiamenti climatici, gli agenti atmosferici, possono rivelarsi molto deleteri per i tuoi infissi, determinandone il veloce decadimento e la rapida obsolescenza, riducendone la resistenza e la capacità di assicurarti i livelli di isolamento per i quali li hai acquistati.

Per questi motivi, DEVI ASSOLUTAMENTE SCARTARE tutti i preventivi che non contemplano una precisa GARANZIA PER ALMENO 30 ANNI sul mantenimento nel tempo delle caratteristiche estetiche, funzionali e prestazionali delle finestre che stai per acquistare!

Prova a fare un giro tra i vari rivenditori di infissi e dimmi se trovi qualcuno disposto a garantirti PER ISCRITTO che le finestre saranno sempre come il primo giorno per almeno 30 anni

Rimarrai deluso oppure ti riempiranno la testa di chiacchiere.

Questo vuol dire che tu puoi scegliere la finestra più performante e bella in assoluto, ma SE MANCA UN SISTEMA CERTIFICATO IN GRADO DI GARANTIRTI che le tue FINESTRE SIANO SEMPRE COME IL PRIMO GIORNO, avrai buttato dei soldi.

Quindi ATTENZIONE!


Tutto ciò premesso, ecco un paio di cose che non devono mai mancare in un preventivo:

1) GARANZIA 30 ANNI.
La garanzia non deve essere solo sul prodotto, come tutti sono abituati a pensare, ma deve essere anche e soprattutto sul tipo di RISULTATI che dovrà offrirti per almeno 30 anni in fatto di ELIMINAZIONE TOTALE di spifferi, infiltrazioni, intrusioni di malintenzionati, dispersioni termiche, rumori dalla strada.
Se un rivenditore non è disposto a offrirti alcuna GARANZIA PER ISCRITTO (oltre a quella prevista per legge sulle singole finestre), scappa via!

2) ASSISTENZA.
Le finestre, come tutti i prodotti, richiedono manutenzione, altrimenti la durata nel tempo è fortemente compromessa. La maggior parte dei problemi è causata dall’assenza di un PIANO GARANTITO DI ASSISTENZA in grado di assicurarti che le tue finestre siano COME IL PRIMO GIORNO anche dopo venti o trent’anni!
Ecco perché è sempre bene farsi dare delle precise garanzie in merito. Di sicuro tutto ciò farà lievitare i costi, ma non ti ritroverai tra meno di dieci anni a spendere il doppio di quanto stai pagando adesso..

Con il sistema FINESTRE SENZA PENSIERI, hai finalmente chi ti garantisce di avere FINESTRE COME IL PRIMO GIORNO, anche dopo 20 o 30 anni. Ed è tutto messo per iscritto.

So bene che tutto questo dovrebbe essere la normalità, ma purtroppo, leggendo e-mail che ricevo quotidianamente da persone come Mario, posso garantirti che non è affatto così e che la fregatura è dietro l’angolo.

Se non sei convinto e sei alla ricerca di una prova concreta di quello che dico, METTIMI ALLA PROVA E PRENOTA SUBITO UN SOPRALLUOGO GRATUITO E SENZA IMPEGNO direttamente a casa tua con i nostri migliori tecnici certificati in fatto di infissi!

Solitamente offro questa possibilità solo a chi conosce e apprezza da tempo la mia azienda, ma ho deciso di estendere questa possibilità anche a te solo per questo mese!

PRENOTA subito, GRATIS e senza impegno un sopralluogo accurato da parte dei nostri tecnici che ti forniranno un quadro preciso della situazione e delle possibili soluzioni ai tuoi problemi:

[si-contact-form form=’1′]

Finestre a prezzi scontatissimi: Le Iene scoprono una truffa

La nota trasmissione Le Iene ha scoperto e fatto arrestare dalla Guardia di Finanza un rivenditore di una nota marca di infissi che faceva continuamente sconti e promozioni

Dai su, confessalo: quante volte ti sei fatto “conquistare” da un forte sconto specie su prodotti che richiedono un notevole investimento?

In realtà, ci siamo passati tutti: le grandi offerte e i forti sconti spesso nascondono operazioni commerciali poco chiare e prodotti di dubbia qualità.

In questo caso però l’autore dell’operazione Finestre a prezzi scontatissimi è stato scoperto dalla nota trasmissione di Italia Uno “Le Iene“. E’ intervenuta prontamente anche la Guardia di Finanza che ha tratto in arresto il soggetto in questione.

Il tizio autore dell’operazione Finestre a prezzi scontatissimi “aveva aperto uno spazio espositivo all’interno di un centro commerciale del lecchese, presentandosi come referente locale di un’azienda polacca, specializzata nella produzione di serramenti. Secondo l’accusa lanciata dalla Federconsumatori, però, la ditta si faceva dare anticipi e firmare dai clienti contratti di finanziamento, senza però effettuare poi i lavori pattuiti”, così si legge sull’Eco di Bergamo (testata giornalistica da cui abbiamo preso la notizia) ==> https://www.ecodibergamo.it)

I venditori proponevano la vendita di infissi garantendo la consegna entro 60 giorni. Ma, nonostante il versamento dei relativi acconti, le finestre non venivano mai consegnate. C’è stato anche chi ha sottoscritto un contratto di finanziamento per prodotti e servizi mai ricevuti.

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza hanno tratto in arresto tutte le persone coinvolte nel reato di truffa, appropriazione indebita, bancarotta fraudolenta ed associazione a delinquere.

Le vittime, attratte dai prezzi stracciati e non dubitando della lealtà dei venditori, versavano cospicui acconti o addirittura l’intero importo per la realizzazione di infissi per poi non vedere mai realizzate le opere ordinate.

Per evitare che possa accadere una cosa simile anche a te, ecco alcuni consigli:

1 Non chiedere preventivi in giro utilizzando la formula del prezzo più basso

2 Informarsi circa la serietà dell’azienda presso altre imprese del settore

3 Se il preventivo che ti è stato fatto non ti è chiaro, chiedi maggiori informazioni

4 Affidati solo a chi ti fornisce precise garanzie per iscritto

5 Chiedi che ti vengano date garanzie per almeno 25/30 anni dal giorno della fornitura

6 Rivolgiti solo ad aziende in regola con il pagamento dei fornitori e delle tasse

7 Non prendere decisioni in base al preventivo più economico

Ciò premesso, ricorda che è possibile richiedere maggiori informazioni circa l’affidabilità di un’azienda recandoti presso la Camera di Commercio oppure rivolgendoti alle associazioni di tutela del consumatore presenti nella tua città.

E se vuoi saperne di più su come difenderti dalle truffe o dagli impostori, ecco per te GRATIS una Guida completa all’acquisto sicuro ==> http://finestresenzapensieri.it/guida-infissi-finestre/

pro e contro delle Finestre in alluminio: primo orientamento alla scelta

piccola guida ragionata di orientamento per chi deve sostituire i vecchi infissi con finestre in alluminio

foto di Masseria Chinunno

Molti ci scrivono chiedendoci pro e contro delle Finestre in alluminio, in alternativa ai classici infissi in legno o in pvc.

Queste domande ci arrivano soprattutto da coloro che vedono negli infissi in alluminio maggiore robustezza e durabilità ma si chiedono se isolino abbastanza da caldo o freddo o rumori.

Il mondo delle finestre è così variegato che in effetti bisognerebbe essere dei tecnici per fare la scelta migliore.

Ecco allora una piccola guida ragionata alla scelta.

Partiamo da una considerazione: a differenza di molti decenni fa, tutte le tipologie di infissi (alluminio, pvc e legno) oggi presentano caratteristiche tali per cui c’è stare tranquilli qualunque sia la decisione finale.

Quello che fa la vera differenza è il tipo di posa in opera che non deve mai essere “a regola d’arte” o “qualificata”: dovete pretendere che sia CERTIFICATA da ente terzo!

Detto questo, andiamo ad analizzare pro e contro delle Finestre in alluminio.

L’alluminio è un materiale leggero, molto resistente agli agenti atmosferici e soprattutto al fuoco (per circa 30 minuti).

Da un punto di vista ambientale, l’alluminio è ecologico sia perché può essere riciclato sia perché non rilascia sostanze tossiche in caso d’incendio.

Ma l’alluminio presenta anche degli svantaggi, se paragonato ad altri materiali come il legno e il pvc.

Nonostante infatti gli infissi in alluminio siano dotate di un sistema al loro interno che isola l’abitazione dal freddo o dal caldo (taglio termico), questo tipo di materiale è un tipico conduttore per cui, porta in casa tua tutto quello che viene da fuori: caldo o freddo che sia.

Per ovviare a questo problema e quindi aumentare i valori di isolamento termico e acustico, occorre spendere di più rispetto ad altre tipologie di infisso a parità di trasmittanza termica o silenziosità.

Di contro, il legno o il pvc sono degli isolanti naturali, quindi per definizione.
Dunque, a parità di risultato, questi ultimi in proporzione costano meno.

Inoltre (sempre a proposito di pro e contro delle Finestre in alluminio), se il tipo di infisso non è di alta qualità, accade che, in inverno, in presenza di forte escursione termica, è facile che si formi la tipica condensa con conseguente diffusione di muffe.

Per questo, molti consigliano soluzioni combinate legno/alluminio.

Di contro, uno dei principali vantaggi dell’alluminio è la sua capacità di resistere bene alle intemperie e, quindi, di caratterizzarsi come materiale particolarmente durevole.

Ogni abitazione presenta delle peculiarità, sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista tecnico,  a seconda se si trova in luoghi particolarmente esposti agli agenti atmosferici, come vento, pioggia, sole battente, salsedine, ecc.

Dunque il primo passo da fare è analizzare in profondità la situazione, evidenziando i pro e contro delle Finestre in alluminio in funzione del tipo di spesa che si intende sostenere, il risultato che si aspira ad ottenere e i compromessi di natura estetica, funzionale o prestazionale.

Quel che è certo è che, al di là del tipo di materiale prescelto per i propri infissi, ciò che mette al riparo dai guai è una posa in opera certificata degli infissi.
La principale assicurazione proviene dalla certezza dei controlli da parte di ente terzo.

E’ poi importante che, tramite apposite clausole contrattuali, il rivenditori ti garantisca che i tuoi nuovi serramenti rimangano efficienti anche dopo 25 anni!

Devi sapere infatti che, dopo i primi 2 anni dalla prima installazione, tutti gli infissi (anche quelli di migliore qualità in assoluto) perdono molta della loro efficacia in termini di protezione contro dispersione termica, rumori, spifferi, muffe e condense.

Ciò è normale perché è nella natura delle cose, ma siccome gli infissi hanno un costo elevato, è meglio conservare il più possibile l’investimento fatto salvaguardo i tuoi infissi deterioramento invisibile.

Quindi, al di là di valutare i pro e contro delle Finestre in alluminio, la priorità è farsi GARANTIRE che i nuovi infissi siano sempre COME IL PRIMO GIORNO, anche dopo 20-25 anni o più!

Attenzione!
Non deve essere questa una garanzia data a parole, ma attraverso una formula contrattuale che sarebbe meglio verificare con il tuo avvocato di fiducia, specie quando si tratta di sostituzione di finestre senza opere murarie!

In sintesi, prima di affidare a qualcuno i lavori di sostituzione di finestre senza opere murarie, è importante che tu verifichi che vengano rispettati tutti le fasi che ti ho descritto sopra e sono fondamentali due cose:

» LA POSA IN OPERA DEGLI INFISSI DEVE ESSERE CERTIFICATA

» CHI INSTALLA I NUOVI SERRAMENTI TI DEVE GARANTIRE PER ISCRITTO CHE RIMARRANNO SEMPRE COME IL PRIMO GIORNO, ovvero che mantengano i propri valori di isolamento termico e acustico anche dopo 20-25 anni o più!

Per questi motivi, occorre concordare un sopralluogo con un tecnico certificato possibilmente munito di documentazione ufficiale atta a dimostrarlo.

Un esame attento della tua abitazione e dei risultati che ti aspetti di ottenere in funzione del tipo di investimento che sei disposto a fare, metterà in luce anche i pro e contro delle Finestre in alluminio.

La mia azienda è a disposizione di tutti coloro desiderino approfondire la questione con gente qualificata e certificata.

I sopralluoghi sono GRATUITI e SENZA IMPEGNO.

Non hai nessun obbligo se non quello di concedere ai nostri tecnici un po’ del tuo tempo per analizzare correttamente tutte le criticità connesse al tuo sistema finestra.

CHIAMA SUBITO lo 0998110951 e per prenotare adesso un sopralluogo GRATUITO E SENZA IMPEGNO da parte miei tecnici muniti specializzati nel sistema FINESTRE SENZA PENSIERI!

Finestre Senza Pensieri è il sistema unico in Italia che garantisce di avere per 30 anni infissi Come il Primo Giorno, avvalendosi del metodo di posa in opera certificata.

Finestre Senza Pensieri è anche un sistema unico ed originale in Italia per sostituire i vecchi infissi con la TRIPLICE GARANZIA di veder risolti i propri problemi e realizzati i propri desideri con formula SODDISFATTI O SODDISFATTI.  

CHIAMA SUBITO lo 0998110951 e per prenotare adesso un sopralluogo GRATUITO E SENZA IMPEGNO per comprendere subito, gratis e in maniera autonoma che questa è un’occasione irrinunciabile risparmiare un sacco di soldi e difendere la tua casa dagli approfittatori che non vedono l’ora di scucire soldi dal tuo portafogli!

Compila il form di contatto che trovi qui sotto per richiedere GRATIS il sopralluogo tecnico.
IN OMAGGIO
anche l’esclusiva GUIDA ALLA SCELTA DEI NUOVI INFISSI:

[si-contact-form form=’1′]


vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!

Quali infissi scegliere per isolamento termico e rapporto qualità prezzo?

Se non hai tempo o conoscenze tecniche ma vuoi capire quali infissi scegliere per isolamento termico e rapporto qualità prezzo, devi assolutamente leggere qui

Prima o poi arriva per tutti il momento di essere costretti a cambiare le vecchie finestre per via dei problemi di spifferi, dispersioni termiche e infiltrazioni che rendono la casa rovente in estate e freddissima in estate.

E’ questo il momento di grandi riflessioni perché in giro c’è di tutto e ogni rivenditori di infissi tira acqua al proprio mulino.

Inoltre sei sicuramente stanco di pagare un sacco di soldi tra bollette di luce e di gas per compensare il problema del caldo in estate e del freddo in inverno che inesorabilmente rende la vita in casa un inferno.

Per cercare di trovare una risposta adeguata ai propri problemi, occorrerebbe andare molto oltre quello che dicono i vari rivenditori di infissi e studiare approfonditamente l’argomento per evitare di imbattersi nella classica fregatura.

Ma tutto questo comporta un dispendio incredibile di tempo e ti capisco quando, ad un certo punto, vorresti mandare tutto all’aria e non credere a nessuno per via delle mille versioni contrastanti che ogni venditore di finestre riguardo quali infissi scegliere per isolamento termico e rapporto qualità prezzo.

D’altronde la spesa da affrontare è rilevante per cui è meglio procedere con attenzione.

Per capire quali infissi scegliere per isolamento termico e rapporto qualità prezzo ci sono due modi:

Il primo è quello di studiare l’argomento tramite appositi manuali e riviste tecniche specializzate e affrontare l’argomento della posa in opera in maniera approfondita per evitare di acquistare un ottimo prodotto che però diventa inservibile quando il montaggio è fatto in maniera non scrupolosa, nonostante ti abbiano detto che sarà a regola d’arte.

Purtroppo è proprio questo il problema: una posa in opera a regola d’arte vuol dire tutto e non vuol dire niente.

Quindi, siccome non puoi permetterti di togliere tempo prezioso ai tuoi affari o ai tuoi affetti, o ti affidi alla fortuna e acquisti il primo infisso che capita oppure ti metti a studiare una serie di manuali e poi alla fine decidi sperando di aver compreso tutto per bene.

Se invece vuoi arrivare dritto al sodo e dedicare il tuo tempo a qualcosa di più utile, ti consiglio di leggere questo articolo.

Data la mia lunga esperienza in fatto di infissi, ho deciso di darti una mano nel valutare correttamente il da farsi per giungere ad una scelta consapevole e soprattutto ideale rispetto ai propri problemi.

Dunque, quali infissi scegliere per isolamento termico e rapporto qualità prezzo?

Il primo problema da risolvere (ed anche il più delicato) è quello dell’isolamento termico.

Infatti, una finestra che non isola bene le pareti della tua casa dall’esterno ti farà spendere un sacco di soldi in bollette di luce e gas per climatizzatori e caldaia e ti creerà un sacco di problemi di spifferi, muffe e condense già dopo i primi 2-3 anni dalla loro installazione.

Purtroppo, l’errore più comune è quello di credere che il livello di isolamento possa essere risolto semplicemente acquistando delle ottime finestre dalla grandi prestazioni.

Invece non è affatto così.

Il 60% dei problemi di isolamento termico dipendono dalla qualità del montaggio degli infissi.

Se la posa in opera non è avvenuta secondo precisi criteri e senza che un organo istituzionale abbia verificato che il posatore si sia scrupolosamente attenuto alle normative e alle recenti evoluzioni tecniche e tecnologiche in fatto di risparmio energetico, la finestra è destinata a non risolvere i problemi di natura termica.

Incentrare la scelta esclusivamente sul prodotto è pertanto un grave errore.

Se non conosci il settore dei serramenti almeno in buona parte – te lo dico contro il mio interesse dato che vendo infissi Finstral -, una semplice comparazione di valori termici (a proposito, elimina dai tuoi contatti chi ti parla di “K termico”, in quanto vuol dire essere 10 anni indietro), del numero di camere dei profili, mm di spessore dei rinforzi d’acciaio non basta assolutamente a risolvere i problemi di isolamento termico.

Come dicevo prima, molto dipende dalla posa in opera.

Se ci fai caso, noterai che quasi nessuno dei miei colleghi ti parla di ciò che realmente devi sapere per affrontare un lavoro come sostituzione dei serramenti dentro casa tua, né ti vengono elencate le conseguenze che può arrecare alla tua casa la sostituzione delle finestre.

Tutti ti parlano solo di prodotto.
Facci caso!

Grazie a questo articolo, ora disporrai di importanti informazioni per affrontare con criterio la sostituzione corretta e consapevole dei vecchi infissi.

La prima cosa che devi dunque sapere è che la sostituzione delle finestre è un lavoro invasivo per la tua casa, anche a causa dell’elevato numero di persone che si muoveranno nelle stanze interessate, della pericolosità dei materiali utilizzati e delle attrezzature che possono rovinare per sempre murature, finiture e persino mobili.

Come se non bastasse, non sei abbastanza garantito per legge da chi ti venderà gli infissi in quanto la garanzia si limita a soli 2 anni.

A ciò si aggiunge un’altra beffa: rispetto alle vecchie finestre che hai adesso in casa, c’è il rischio di ritrovarti con nuovi infissi e vetri decisamente di dimensioni inferiori che rischiano di rendere meno luminosa la tua casa.

Infatti, se hai vecchie finestre in legno, tipiche delle abitazione costruite fino a metà anni 80, la prassi è installare le nuove al di sopra del vecchio telaio.
In questa maniera, i tuoi nuovi infissi si potranno ridurre fino a 15 cm in larghezza e altrettanto in altezza.

Inoltre, una finestra installata su vecchio telaio, oltre a richiedere continue registrazioni nel tempo, è sicuramente più vulnerabile in caso di malintenzionati che volessero provare ad introdursi in casa tua.

L’unica soluzione per evitare un acquisto insoddisfacente è quello di pretendere LA POSA IN OPERA CERTIFICATA che ti garantisce 3 volte il risultato che cerchi per almeno 25 anni o anche di più se ti attieni a precise regole che ti verranno fornite al momento dell’acquisto.

Quali sono dunque i vantaggi della posa in opera certificata serramenti e finestre?

» I dettagli esecutivi dell’installazione vengono definiti e chiariti già in fase di trasmissione dell’ordine
» I posatori sono preparati e aggiornati in merito ai materiali, alle loro modalità di utilizzo, alle tipologie di applicazione, alle caratteristiche dei materiali di posa
» La posa in opera certificata garantisce un ottimale isolamento sia termico che acustico ed un’elevata tenuta ermetica nell’area di attacco di finestre e porte
» I posatori, adeguatamente formati e qualificati, dispongono del know-how necessario per operare con professionalità in cantiere
» I posatori frequentano periodici corsi di formazione ed aggiornamento in merito a nuovi prodotti, alle tecniche e modalità di posa, ai nuovi materiali di montaggio
» La certificazione della posa si traduce in un’offerta ancora migliore sul mercato a che livello economico: i termini “garanzia” e “qualità” hanno un riscontro concreto, misurabile, definito da precisi parametri stabiliti da un prestigioso Ente certificatore indipendente.

Tutto questo è contenuto nella formula Finestre Senza Pensieri che io utilizzo per installare gli infissi dei miei clienti. Per sapere di più, dai un’occhiata al sito ==> www.finestresenzapensieri.it

La risposta alla domanda su quali infissi scegliere per isolamento termico e rapporto qualità prezzo è tutta sopra, in quello che ti ho riportato secondo le ultime novità nel mondo delle finestre, infissi e serramenti.

Se vuoi approfondire ulteriormente la questione, ho anche realizzato una Guida completamente GRATUITA alla scelta dei migliori infissi in commercio al giusto rapporto qualità prezzo.

Puoi ritirare tale guida direttamente in negozio oppure richiederla qui, compilando il seguente form e richiedendo un sopralluogo assolutamente anch’esso GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

Compila il form di contatto che trovi qui sotto per richiedere GRATIS l’esclusiva GUIDA ALLA SCELTA DEI NUOVI INFISSI.
IN ESCLUSIVA PER TE, C’E’ ANCHE UN BONUS PER UN SOPRALLUOGO GRATUITO E SENZA IMPEGNO:

[si-contact-form form=’1′]


vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!

Contro ogni dubbio nella scelta dei nuovi infissi, ecco la guida Esclusiva per non sbagliare

Fatti furbo. Prima di acquistare i tuoi nuovi infissi, ci sono un paio di cosette che devi assolutamente sapere per evitare di spendere un sacco di soldi e di non risolvere i tuoi problemi

Prima di acquistare infissi, è importante essere consapevoli del fatto che c’è sempre chi approfitta di una piccola ingenuità o una semplice incertezza.

Che si tratti della semplice sostituzione delle vecchie finestre o della ristrutturazione completa dell’infisso, i rischi che si corrono sono davvero tanti.

Primo perché si rischia di acquistare qualcosa che non risolve i nostri problemi, e poi perché la spesa supera le migliaia di euro ed è un peccato buttare i soldi al vento.

Purtroppo manca un vademecum in grado di guidare il consumatore ad una scelta consapevole e le riviste dedicate al mondo della casa si limitano a dare qualche consiglio qui e là senza entrare nei minimi particolari.

Perciò ho deciso di mettere GRATUITAMENTE a disposizione di tutti uno strumento semplice e sufficientemente completo per intraprendere decisioni consapevoli e quanto più possibili corrette in caso di acquisto di nuovi infissi e finestre.

Ad esempio, sai che la cosa più importante di tutte nella scelta dei nuovi infissi è il METODO DI POSA IN OPERA con cui li installeranno?

E sai che è proprio da una cattiva posa in opera che derivano il 70% dei futuri problemi quali spifferi, muffe, condense, dispersioni e altri difetti?

Nella guida che ho realizzato per te c’è un primo evidente riferimento alla FAMOSA POSA IN OPERA A REGOLA D’ARTE.

Ti sei mai chiesto cosa voglia dire?
E soprattutto, ti sei mai chiesto se questa cosa della “regola d’arte” ti tuteli in qualche modo?

La cosiddetta posa in opera a regola d’arte o, come qualche buontempone la definisce, posa qualificata NON COSTITUISCE DI PER SE’ ALCUNA GARANZIA per te.

L’UNICO SISTEMA CHE TI OFFRE CHIARE GARANZIE IN MERITO ALL’INSTALLAZIONE DEI NUOVI INFISSI E’ LA POSA IN OPERA CERTIFICATA.

Infatti, quando la posa in opera non è certificata, possono manifestarsi i seguenti problemi:

  1. Dopo pochi anni, la tenuta degli infissi diminuisce e compaiono i primi spifferi
  2. se la posa in opera non è certificata, è possibile che vi siano presto infiltrazioni d’acqua
  3. la garanzia prevista per le finestre è inferiore rispetto a quella promessa
  4. gli infissi emettono VOC a causa della bassa qualità dei materiali
  5. il cattivo montaggio delle finestre produce un innalzamento dei costi di luce e gas per climatizzazione e riscaldamento
  6. scarsa sicurezza contro le intrusioni di malintenzionati
  7. alta presenza di rumori del traffico a causa di una errata posa in opera

 

Allora quali sono le differenze tra “montaggio finestre a regola d’arte”, “posa qualificata” e “posa in opera certificata”?

La differenza sta tutta nel LIVELLO DI GARANZIE CHE TI ASPETTI DI RICEVERE.

La posa in opera a regola d’arte RISALE AI TEMPI DEL MEDIOEVO in cui le corporazioni delle arti e mestieri disponevano dettagliati regolamenti in genere riguardanti l’utilizzo di determinati materiali, strumenti e procedure volte a garantire la qualità del prodotto o del servizio finale.

Il problema è che ciò che, ai tempi del medioevo, era definito posa in opera a regola d’arte è giunto a noi in chiave stonata, perché di fatto NON C’E’ NESSUNO CHE CONTROLLA il fatto che il serramentista abbia svolto tutto secondo gli autentici dettami.

Cosa abbiamo capito da tutto questo?
Che la posa in opera a regola d’arte VUOL DIRE TUTTO E NIENTE!

Passiamo ora al secondo punto: la posa in opera qualificata.

A differenza di chi parla genericamente di posa in opera a regola d’arte, c’è chi, pensando di aggirare l’ostacolo, fa riferimento al montaggio a finestre secondo posa in opera qualificata che consiste in un processo che DOVREBBE garantire:

  • un’attenta progettazione dei giunti di posa,
  • una serie attenta di sopralluoghi,
  • la scelta corretta dei materiali,
  • la predisposizione del progetto di posa da sottoporre a veri professionisti della progettazione.

Inoltre, il progettista dovrebbe predisporre il capitolato in cui sia inserita la voce relativa alla posa in opera che, a sua volta, dovrebbe specificare, in maniera chiara e dettagliata, quanto segue:
> Organizzazione e pianificazione delle attività
> Indicazione dei prodotti idonei
> Indicazione delle soluzioni specifiche per ogni criticità
> Indicazione esatta delle GARANZIE OFFERTE AL COMMITTENTE.

Ma la domanda è: CHI CONTROLLA che tutto avvenga così come previsto e che ognuno faccia correttamente la propria parte in maniera chiara ed inequivocabile?

La risposta è NESSUNO GARANTISCE NULLA!

Passiamo infine alla POSA IN OPERA CERTIFICATA: a differenza della posa in opera qualificata o, ancor più genericamente, della posa a regola d’arte, la posa in opera certificata E’ SOTTOPOSTA AI CONTROLLI DA PARTE DI UN ENTE ESTERNO!

Mi spiego meglio: nello stabilire come debba essere fatta un’installazione di finestre, i disegni delle applicazioni vengono inviate all’istituto ift a Rosenheim per la valutazione e l’approvazione dei dettagli tecnici esecutivi di posa.

Si definiscono i protocolli di cantiere e la lista dei responsabili montaggio e dei posatori.

La fase successiva riguarda la formazione dei montatori, che devono frequentare dei corsi specifici per apprendere le direttive e le regole di posa dell’Istituto ift. I corsi si ripetono a cadenza triennale; se un rivenditore vuole modificare l’elenco dei propri collaboratori partecipanti deve darne comunicazione, a garanzia della continuità del processo formativo.

Un tecnico dell’Istituto ift e il responsabile del reparto qualità FINSTRAL effettuano un primo audit in cantiere per verificare la documentazione tecnica e il rispetto delle direttive di montaggio – e per valutare la qualità del lavoro svolto. Se tutti i parametri richiesti sono stati rispettati l’Istituto ift può rilasciare la certificazione per la posa, valida cinque anni.

Le verifiche ispettive proseguiranno poi annualmente, a garanzia di elevati standard qualitativi. Almeno una volta l’anno viene effettuato un audit, durante il quale verranno controllati il rispetto delle procedure, la relativa documentazione e in particolare – per più cantieri – la qualità del montaggio, che deve essere stato eseguito in osservanza delle tipologie di applicazione certificate.

Quali sono dunque i vantaggi della POSA IN OPERA CERTIFICATA di serramenti e finestre?

» I dettagli esecutivi dell’installazione vengono definiti e chiariti già in fase di trasmissione dell’ordine
» I posatori sono preparati e aggiornati in merito ai materiali, alle loro modalità di utilizzo, alle tipologie di applicazione, alle caratteristiche dei materiali di posa
» La posa in opera certificata garantisce un ottimale isolamento sia termico che acustico ed un’elevata tenuta ermetica nell’area di attacco di finestre e porte
» I posatori, adeguatamente formati e qualificati, dispongono del know-how necessario per operare con professionalità in cantiere
» I posatori frequentano periodici corsi di formazione ed aggiornamento in merito a nuovi prodotti, alle tecniche e modalità di posa, ai nuovi materiali di montaggio
» La certificazione della posa si traduce in un’offerta ancora migliore sul mercato: i termini “garanzia” e “qualità” hanno un riscontro concreto, misurabile, definito da precisi parametri stabiliti da un prestigioso Ente certificatore indipendente.

Come vedi, un piccolo dettaglio cambia completamente lo stato delle cose.

Ma tu questo non puoi saperlo perché non sei “un addetto ai lavori”.

Perciò hai bisogno di essere tutelato.
Ecco perché ho messo a punto questa guida alla scelta dei nuovi infissi che puoi richiedere adesso GRATIS e SENZA IMPEGNO!

Compila il form di contatto che trovi qui sotto per richiedere GRATIS l’esclusiva GUIDA ALLA SCELTA DEI NUOVI INFISSI.
IN ESCLUSIVA PER TE, C’E’ ANCHE UN BONUS PARI A 500.00 €:

[si-contact-form form=’1′]

[Verità scomode] Prima di acquistare infissi, verifica queste 3 cose

Non farti fregare. Prima di acquistare infissi, ci sono un paio di cose che devi assolutamente sapere e che rappresentano una verità parecchio scomoda per molti, ma che noi ti riveliamo perché non abbiamo nulla da nascondere

Prima di acquistare infissi, è importante essere consapevoli di una serie di cose che alcuni miei colleghi tendono a nascondere per salvaguardare i propri interessi personali.

Converrai con me che c’è sempre qualcuno pronto ad approfittare di un nostro passo falso, una piccola ingenuità o una semplice incertezza.

Che si tratti del contratto per la telefonia mobile o dell’acquisto di una nuova auto o della sostituzione delle vecchie finestre, i rischi che si corrono sono innumerevoli, a cominciare dalla cattiva abitudine tutta italiana di voler risolvere i propri dubbi andando direttamente nella tana del lupo.

Con grande rammarico, noto che, per decidere se un prodotto faccia al caso proprio o meno, gli italiani chiedano informazioni direttamente al venditore.

NON E’ UNA COSA NORMALE!
E’ come chiedere al fruttivendolo se la sua frutta è buona…
Cosa ti deve rispondere? No, signora, lasci perdere .. la mia frutta non è buona…?!?

Tempo fa è capitato ad esempio di acquistare una cucina di cui poi mi sono pentito amaramente.. semplicemente perché, da perfetto ingenuo, mi ero affidato al venditore.. il quale mi ha riempito la testa di promesse e di vari SI, ma all’atto pratico, le cose stavano molto diversamente da come me le aveva prospettate.

Tu ora mi dirai.. “Se c’è il contratto, sono tranquillo”…

Appunto… ma hai mai letto un contratto fino in fondo?
Intendo: quelle parti scritte in corsivo piccolissimo tanto che ci vorrebbe una lente d’ingrandimento?

Sai che la cosa più importante è spesso quella più trascurata in quasi tutti i contratti in cui ti vendono qualcosa che poi dovranno installare a casa tua?

Il riferimento specifico è alla FAMOSA POSA IN OPERA A REGOLA D’ARTE.
Ti sei mai chiesto cosa voglia dire? E soprattutto, ti sei mai chiesto se questa cosa della “regola d’arte” ti tuteli in qualche modo oppure è solo un modo per rimandare un problema, confidando nell’IGNORANZA del cliente in ambito tecnico?

Il problema è che quasi nessuno si pone questi problemi…
Per cui, quando poi firmi il contratto (senza esserti fatto le giuste domande), poi quello ti vincola al punto tale che qualsiasi ragione tenterai di far valere sarà praticamente INUTILE!

Così come Inutile sarà rivolgersi agli avvocati perché, come si dice dalle mie parti, carta canta..

Allora MEGLIO PREVENIRE CHE CURARE, come recitava un noto slogan pubblicitario.

Considerando poi anche il fatto che la sostituzione delle vecchie finestre è generalmente un investimento impegnativo. Pertanto, è bene pensarci bene tante volte quanta più alto è l’investimento da fare.

E non solo: le finestre costituiscono il primo elemento di un’abitazione che ha a che fare con il mondo esterno.

Congiuntamente con le pareti dell’involucro edilizio, le finestre rappresentano il principale baluardo contro pioggia, venti, tempeste, freddo, caldo.

 


vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!


Se nell’acquisto dei nuovi infissi, non hai tenuto conto, oltre che di tutta una serie di specifiche tecniche come l’orientamento dell’involucro, il tipo di facciata, le caratteristiche delle soglie, anche e soprattutto, di una POSA IN OPERA CERTIFICATA E GARANTITA (E NON SEMPLICEMENTE QUALIFICATA O A REGOLA D’ARTE), allora sei messo male!

Questo perché potrebbero verificarsi i seguenti problemi CHE NON DIPENDONO DALLA QUALITA’ DELLA FINESTRA che hai ingenuamente acquistato:

  1. Dopo pochi anni, la tenuta degli infissi diminuisce e compaiono i primi spifferi
  2. se la posa in opera non è certificata, è possibile che vi siano presto infiltrazioni d’acqua
  3. la garanzia prevista per le finestre è inferiore rispetto a quella promessa
  4. gli infissi emettono VOC a causa della bassa qualità dei materiali
  5. il cattivo montaggio delle finestre produce un innalzamento dei costi di luce e gas per climatizzazione e riscaldamento
  6. scarsa sicurezza contro le intrusioni di malintenzionati
  7. alta presenza di rumori del traffico a causa di una errata posa in opera

Così ho deciso di rivelarti un paio di cosette che rappresentano UNA VERITA’ SCOMODA per molti miei colleghi che vendono finestre:

La posa in opera a regola d’arte o posa in opera qualificata può NON bastare a fornirti precise GARANZIE.
Vediamo perchè.

A parte una serie di dettagli che solitamente fanno la differenza tra una finestra economica ed una di una certa qualità, devi sapere che QUASI TUTTI I SERRAMENTI OFFRONO UNA BUONA BASE DI QUALITA’ in fatto di prestazioni e performance nel tempo.

LA VERA DIFFERENZA tra un serramento ed un altro è dato dalla TIPOLOGIA DI INSTALLAZIONE che ti viene assicurata a corredo del tutto.

Perciò occorre PRESTARE GRANDE ATTENZIONE quando il tuo rivenditore di fiducia ti parla genericamente di “montaggio finestre a regola d’arte” o “posa in opera qualificata“.

Quali sono le differenze montaggio finestre a regola d’arte, posa qualificata e posa certificata?

Tu sai bene che, in tutti questi, ti ho sempre informato con imparzialità e dovizia di particolare.
E lo farò anche questa volta.

La differenza tra posa in opera certificata e posa qualificata o a regola d’arte sta tutta nel LIVELLO DI GARANZIE CHE TI ASPETTI DI RICEVERE.

Dunque, assodato che la qualità di una posa in opera influisca sulla durata del serramento e sulla sua funzionalità nel lungo periodo, la posa in opera a regola d’arte RISALE AI TEMPI DEL MEDIOEVO in cui le corporazioni delle arti e mestieri disponevano dettagliati regolamenti in genere riguardanti l’utilizzo di determinati materiali, strumenti e procedure volte a garantire la qualità del prodotto o del servizio finale.

Il problema è che ciò che, ai tempi del medioevo, era definito posa in opera a regola d’arte è giunto a noi in chiave stonata, perché di fatto NON C’E’ NESSUNO CHE CONTROLLA il fatto che il serramentista abbia svolto tutto secondo gli autentici dettami.

Inoltre, SEI PROPRIO SICURO CHE IL TUO SERRAMENTISTA DI FIDUCIA O RIVENDITORE CONOSCA DETTAGLIATAMENTE STRUMENTI E PROCEDURE per installare correttamente i tuoi nuovi infissi?

E soprattutto, CHI CONTROLLA?

Rispondo io: NESSUNO!

Cosa abbiamo capito da tutto questo?
Che la posa in opera a regola d’arte VUOL DIRE TUTTO E NIENTE!

Passiamo ora al secondo punto: la posa in opera qualificata.

A differenza di chi parla genericamente di posa in opera a regola d’arte, c’è chi è un po’ più evoluto dal punto di vista marketing e fa riferimento al montaggio a finestre secondo posa in opera qualificata.

Questa consiste in un processo che DOVREBBE garantire un’attenta progettazione dei giunti di posa, una serie attenta di sopralluoghi, la scelta corretta dei materiali, la predisposizione del progetto di posa da sottoporre a veri professionisti della progettazione, unitamente alla nota giustificativa da presentare al committente su come tutto questo verrà combinato per garantirgli il massimo del risultato.

Infine, il progettista dovrebbe predisporre il capitolato in cui sia inserita la voce relativa alla posa in opera che, a sua volta, dovrebbe specificare, in maniera chiara e dettagliata, quanto segue:
> Organizzazione e pianificazione delle attività
> Indicazione dei prodotti idonei
> Indicazione delle soluzioni specifiche per ogni criticità
> Indicazione esatta delle GARANZIE OFFERTE AL COMMITTENTE.

Ma, anche in questo caso, la domanda è: CHI CONTROLLA che tutto avvenga così come previsto e che ognuno faccia correttamente la propria parte in maniera chiara ed inequivocabile?

La risposta è NESSUNO GARANTISCE NULLA!

Passiamo infine alla POSA IN OPERA CERTIFICATA: a differenza della posa in opera qualificata o, ancor più genericamente, della posa a regola d’arte, la posa in opera certificata E’ SOTTOPOSTA AI CONTROLLI DA PARTE DI UN ENTE ESTERNO!

Mi spiego meglio: nello stabilire come debba essere fatta un’installazione di finestre, i disegni delle applicazioni vengono inviate all’istituto ift a Rosenheim per la valutazione e l’approvazione dei dettagli tecnici esecutivi di posa.

Si definiscono i protocolli di cantiere e la lista dei responsabili montaggio e dei posatori.

La fase successiva riguarda la formazione dei montatori, che devono frequentare dei corsi specifici per apprendere le direttive e le regole di posa dell’Istituto ift. I corsi si ripetono a cadenza triennale; se un rivenditore vuole modificare l’elenco dei propri collaboratori partecipanti deve darne comunicazione, a garanzia della continuità del processo formativo.

Un tecnico dell’Istituto ift e il responsabile del reparto qualità FINSTRAL effettuano un primo audit in cantiere per verificare la documentazione tecnica e il rispetto delle direttive di montaggio – e per valutare la qualità del lavoro svolto. Se tutti i parametri richiesti sono stati rispettati l’Istituto ift può rilasciare la certificazione per la posa, valida cinque anni.

Le verifiche ispettive proseguiranno poi annualmente, a garanzia di elevati standard qualitativi. Almeno una volta l’anno viene effettuato un audit, durante il quale verranno controllati il rispetto delle procedure, la relativa documentazione e in particolare – per più cantieri – la qualità del montaggio, che deve essere stato eseguito in osservanza delle tipologie di applicazione certificate.

Quali sono dunque i vantaggi della POSA IN OPERA CERTIFICATA di serramenti e finestre?

» I dettagli esecutivi dell’installazione vengono definiti e chiariti già in fase di trasmissione dell’ordine
» I posatori sono preparati e aggiornati in merito ai materiali, alle loro modalità di utilizzo, alle tipologie di applicazione, alle caratteristiche dei materiali di posa
» La posa in opera certificata garantisce un ottimale isolamento sia termico che acustico ed un’elevata tenuta ermetica nell’area di attacco di finestre e porte
» I posatori, adeguatamente formati e qualificati, dispongono del know-how necessario per operare con professionalità in cantiere
» I posatori frequentano periodici corsi di formazione ed aggiornamento in merito a nuovi prodotti, alle tecniche e modalità di posa, ai nuovi materiali di montaggio
» La certificazione della posa si traduce in un’offerta ancora migliore sul mercato: i termini “garanzia” e “qualità” hanno un riscontro concreto, misurabile, definito da precisi parametri stabiliti da un prestigioso Ente certificatore indipendente.

Prima di lasciarti alle tue riflessioni, voglio concludere questo mio intervento dandoti qualche altra dritta, in modo che tu possa disporre di tutti gli elementi utili per decidere in maniera chiara e circostanziata.

COSA È L’IFT ROSENHEIM
L’istituto ift Rosenheim è un ente indipendente tedesco riconosciuto a livello internazionale e accreditato secondo la norma DIN EM ISO/IEC 17025 in qualità di organismo di prova, sorveglianza e certificazione.

COSA FA L’IFT ROSENHEIM
Operativo dal 1966, l’ente svolge attività di analisi, test e ricerca (attività di laboratorio e sviluppo), d’individuazione delle buone prassi produttive e d’installazione dei prodotti e attività di controllo.
Alla base della certificazione della posa in opera firmata ift Rosenheim c’è la rispondenza dei prodotti, delle tecniche e dei materiali di montaggio agli standard qualitativi individuati dall’ente. Rispondenza che viene verificata attraverso:

LA POSA A REGOLA D’ARTE SECONDO IFT ROSENHEIM 
Le caratteristiche richieste a un’installazione dei serramenti certificata sono le seguenti:
– Organizzata pianificazione delle attività
– Corretto impiego di prodotti idonei alla sigillatura, all’isolamento e al fissaggio
– Risultato ottimale della posa in opera sia dal punto di vista di performance d’isolamento termo-acustico
– Risultato ottimale per le performance statiche e fisiche del serramento

LA CERTIFICAZIONE DELLA POSA IN OPERA

Quali sono gli ingredienti che rendono la certificazione ift Rosenheim una garanzia di effettiva e costante qualità? Ve li elenchiamo di seguito:
Responsabili di cantiere e posatori sempre aggiornati grazie ai corsi obbligatori da seguire ogni due anni.
Verifica esterna e periodica dei cantieri
Adozione del manuale di posa in opera

 

HAI ANCORA VOGLIA DI RISCHIARE AFFIDANDOTI A CHI TI PARLA DI POSA IN OPERA A REGOLA D’ARTE O DI POSA IN OPERA QUALIFICATA?

NON CI CREDI?
ALLORA METTIMI ALLA PROVA!

Richiedi adesso GRATIS e SENZA IMPEGNO un sopralluogo da parte di tecnici qualificati e certificati per una valutazione personalizzata del tuo specifico caso!

Non accontentarti delle belle parole o delle promesse.. Mettici alla prova per toccare con mano di che pasta siamo fatti.

Compila il form di contatto che trovi qui sotto per richiedere il sopralluogo ed approfittare subito della competenza tecnica dei nostri professionisti. IN ESCLUSIVA PER TE, C’E’ ANCHE UN BONUS PARI A 500 EURO:

[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

I tuoi infissi sono da cambiare ma sei confuso sulle scelte da fare?

Sei in cerca dei nuovi infissi ed hai visto tante proposte ma l’unica cosa che differisce è il prezzo? Hai paura di fare la scelta sbagliata?

Chiedi precise garanzie su quello che acquisti ma nessuno è disposto a dartele?

Non ti fidi dei venditori?

Hai paura di gettare i tuoi soldi incappando nella solita fregatura?

Se ti stai ponendo una di queste domande, sappi che non ti invidio per niente.
Sono da quasi 30 anni sono nel settore delle finestre e mi rendo conto che, per chi non è addetto ai lavori, è davvero dura fare la scelta giusta.

Le finestre sono articoli tecnici con caratteristiche molto differenti tra loro, sebbene possano sembrare tutte uguali, nonostante qualche variazione estetica o funzionale.

Figurati poi che molti miei colleghi spesso rimangono a bocca aperta a fronte di tutte le innovazioni che investono ogni anno questa tipologia di prodotto. Quindi non mi meraviglierei affatto se, nonostante tutto il bagaglio di informazioni e nozioni tecniche acquisite nel tuo giro fra i vari rivenditori, vaghi ancora nel buio più totale alla ricerca della verità.

Capisco perciò che paure e dubbi ti inseguano come fantasmi. E il timore di essere fregato è particolarmente concreto.

Passi tutto il giorno a smazzarti, a pagare le tasse, a lavorare per il bene della famiglia e poi inevitabilmente incappi in certi tristi personaggi che sono disposti a vendere l’anima al diavolo pur di appiopparti la fregatura.

In genere questi esseri ti attirano con la molla del prezzo o comunque con delle offerte promozionali pazzesche in stile mercato. Tu giustamente ne sai di finestre quanto io ne so di astronavi, per cui è facile che la molla che ti fa scattare sia proprio la classica “offerta imperdibile”.

Così, pensando di aver fatto l’affare, prendi e porti a casa, ignaro dei grossi guai in cui sei appena finito.

Si perché forse non sai che tra i guai peggiori che ti possano capitare nella vita c’è quello di metterti in casa materiali che nocciono gravemente alla salute. Mi riferisco all’emissione di sostanze TOSSICHE dalle superfici delle finestre. Si tratta di micro particelle velenose dette VOC che vengono sprigionate da infissi in pvc di bassa qualità e che in genere provengono dai Paesi dell’est.

Si lo so, so a cosa stai pensando. Ché, in fondo in fondo, ogni giorno respiriamo schifezze. Ma ti assicuro che le particelle VOC emesse da certe finestre sono guai ancora più grossi. Non fosse altro perché le respiri ogni giorno, essendone a contatto tutti i giorni in cui sei a casa. I guai si aggravano con l’arrivo dell’inverno o del caldo. In tutti e due casi infatti, c’è uno scarso ricambio dell’aria a causa dell’uso intensivo dei riscaldamenti o dei climatizzatori.

Posso comprendere il tuo stato d’animo. Anzi, a pensarci bene, sembra che non puoi mai fidarti di nessuno. in questo strano Paese che è l’Italia siamo circondati da gente che vuol venderci di tutto, compresa la Fontana di Trevi come nel film del caro Totò.
Ti capisco. E’ un mondo difficile.

Tra l’altro, come se non bastasse, oltre agli infissi di bassa qualità spacciati per chissacchè, ecco un altro po’ di guai che ti possono capitare:
– Dopo pochi anni, la tenuta degli infissi diminuisce e compaiono i primi spifferi
– se la posa in opera non è certificata, è possibile che vi siano presto infiltrazioni d’acqua
pericolo di garanzia inferiore rispetto a quella promessa
– il cattivo montaggio delle finestre produce un innalzamento dei costi di luce e gas per climatizzazione e riscaldamento
scarsa sicurezza contro le intrusioni di malintenzionati
– alta presenza di rumori del traffico a causa di una errata posa in opera

Ho pensato perciò che dovevo fare qualcosa per aiutare chi come te può facilmente incappare in una delle queste situazioni tipiche.

Dopo 20 anni di esperienza nel settore finestre, ho deciso di aiutarti mettendo tutta la mia esperienza a tua disposizione.
E, come se non bastasse, ho pensato di offrirti altri due vantaggi:

  1. mettere a tua disposizione una prima guida gratuita che ti metta nelle condizioni di possedere almeno le nozioni più importanti
  2. offrirti gratuitamente e senza impegno il supporto di 5 consulenti tecnici specializzati che ti offrano un quadro completo delle problematiche e delle opportunità

Quindi, se devi sostituire le tue vecchie finestre, puoi scaricare subito la guida, un vero e proprio vademecum che ti fornisce le nozioni base per iniziare ad orientarti in questo mondo così complicato.

Grazie a questa guida, scoprirai:

  • quali sono i migliori materiali
  • come scegliere i vetri
  • quali sono i serramenti più resistenti, sicuri e durevoli
  • quali sono gli infissi che proteggono meglio la tua casa dalle intrusioni di malintenzionati
  • quali sono i sistemi che isolano acusticamente la tua casa
  • tutti i falsi miti
  • e tanto altro ancora!

 

Per scaricare la guida, clicca sul seguente link ==> http://finestresenzapensieri.it/rischio-di-essere-fregato/

Contemporaneamente, puoi richiedere un appuntamento GRATUITO E SENZA IMPEGNO con uno dei nostri CONSULENTI TECNICI SPECIALIZZATI che ti forniranno informazioni importantissime per capire come garantirti la soluzione ideale e nello stesso tempo imparare a:

  • isolare termicamente la tua casa
  • risparmiare sui costi di riscaldamento e raffrescamento.
  • isolare acusticamente la tua casa
  • migliorare la sicurezza della tua casa contro le intrusioni di malintenzionati

Compila i campi del seguente form per concordare subito appuntamento GRATUITO E SENZA IMPEGNO con uno dei nostri CONSULENTI TECNICI SPECIALIZZATI

[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

il rischio di essere fregato è enorme (se non sai cosa stai acquistando)

Se stai per acquistare le nuove finestre, ecco la guida definitiva per correre ai ripari ed evitare il rischio di essere fregato dai soliti venditori

Solo le persone più intelligenti ed accorte che sono in procinto di acquistare le nuove finestre e che vogliono evitare di essere fregato finiscono per leggere questa lettera…

A molti risulto antipatico da quando ho aperto questo blog. Quei molti sono le stesse persone che mi augurano le cose peggiori perché pensano che io sia uno “che se la crede”, semplicemente perché io ho 25 di esperienza alle spalle, studio e mi aggiorno in continuazione.

Poco importa. A me stai a cuore tu.
Tu che stai leggendo probabilmente hai deciso di acquistare le nuove finestre per risolvere una serie di problemi in casa e soprattutto per risparmiare almeno quel famoso 50% sulle bollette di luce e gas. E, se sei arrivato a leggere fino a qui, significa che ci tieni ai tuoi soldi e che non vuoi per niente correre il rischio di essere fregato da chi il mestiere di venditore lo sa fare bene.

Siccome sono un professionista serio e ho a cuore il benessere delle persone che, con tanti sacrifici, mettono i soldi da parte per fare un investimento importante cambiando finalmente le vecchie finestre.

Quello che troverai qui gratuitamente è una guida semplice e chiara per non essere fregato quando decidi di cambiare le vecchie finestre e per scegliere con calma la soluzione su misura delle tue esigenze.

Questa guida l’ho formulata dopo anni di esperienze e di studi, tenendo conto anche di tanti sbagli fatti da me e tanti miei colleghi che si sentono arrivati (senza esserlo) o credono di avere sempre in tasca la ricetta della felicità.

Le persone a cui ho avuto modo di rivelare quello che troverai nella guida non finiscono ancora di ringraziarmi per le la soddisfazione e il senso di rivincita su chi ha tentato solo di appioppare loro qualcosa anziché fornire loro una risposta reale alle proprie esigenze.

Molti di loro mi vengono spesso a trovare per un caffè come tra grandi amici, nonostante siano passati tanti anni dall’installazione delle loro finestre. Non smettono mai di ringraziarmi.

Sicuramente ti starai chiedendo se questa guida è sufficiente a garantirsi la soluzione contro ogni raggiro.

La risposta è no, perché dipende da quanta voglia avete di approfondire e quanta calma hai a disposizione per decidere senza ansie o la classica fretta.

E’ chiaro che occorre fissare un incontro gratuito e senza impegno in cui approfondire la questione in tutti i più piccoli dettagli.

Come scaricare gratis questa guida?
E’ semplicissimo.

E’ sufficiente i compilare i campi del seguente form:

WINDOR S.R.L.
San Giorgio Jonico – TARANTO
Via Amilcare Cipriani km 0,800 z.i.

(+39) 099 8110951

Privacy Policy | Cookie Policy

Copyright © 2020 Windor S.R.L. | P. IVA 02361920735 | Marketing e Comunicazione a cura di Imprenditori di Successo