fbpx

Come insonorizzare casa senza costosi e fastidiosi lavori edili

Ecco l’unico metodo efficace e garantito per migliorare il comfort in casa se abiti in una zona rumorosa

Il problema di insonorizzare casa è maggiormente sentito da chi vive in città o comunque in zone ad alta densità di traffico e in quelle in cui sono presenti locali pubblici come bar, ristoranti e pub che danno luogo ad assembramenti di persone, fonti di chiasso e di rumore insopportabile specialmente nelle ore serali e notturne.

Ci sono modi diversi di affrontare il problema.

Quali Garanzie pretendere sul montaggio di finestre e infissi?

Ogni rivenditore di finestre, ogni serramentista serio e affidabile dovrebbe assicurarti PER ISCRITTO almeno queste 3 garanzie affinché la tua casa sia confortevole, sicura e silenziosa 

Se sei alla ricerca di precise garanzie su finestre e infissi in grado di assicurarti una casa confortevole, sicura e silenziosa e vuoi essere sicuro di affidarti alle persone giuste, questo articolo fa per te.

Per farti comprendere al meglio in quale tipo di palude rischi di infilarti se non stai bene attento, è necessario che ti spieghi un attimo come funziona il sistema dei comuni serramentisti e rivenditori di finestre e infissi che trovi in giro.

Ti svelerò il retroscena del mercato dei serramenti italiano e capirai perché è meglio affidarsi ad un sicuro sistema di garanzie invece che a semplici rivenditori o produttori di finestre.

Come scegliere le migliori finestre per avere una casa luminosa

La luce migliora salute e umore; ecco le soluzioni adottate a casa di Mario per far entrare più luce e garantirgli il massimo isolamento termico possibile

I benefici della luce solare sono tanti: il sole allontana lo stress, elimina lʼansia e fa bene a mente e corpo.

C’è ad esempio chi si sottopone a regolari cicli di elioterapia, una terapia basata sull’esposizione ai raggi solari per la cura di disturbi di varia natura.

La straordinaria sensazione di benessere e di tepore che l’esposizione alla luce solare ci dona è il risultato di una complessa interazione tra il sistema fisiologico e i raggi solari.

Allora vediamo come scegliere le migliori finestre per avere una casa luminosa e confortevole.

Il primo consiglio che ti do è certamente di scegliere finestre che agevolano l’ingresso della luce nelle case grazie allo spessore minimo dei propri telai e all’utilizzo di superfici vetrate particolarmente progettate per questo scopo.

Gli infissi più adatti sono quelli ispirati al minimalismo e a valori di sottigliezza tale da consentire alla luce di sfruttare quasi tutta la superficie della finestra senza però intaccare i valori di isolamento termico.

Infatti, spesso molti venditori di infissi propongono soluzioni con profili sottili che però non sono sufficienti a garantire un congruo valore di isolamento termico tale da garantire un buon livello di comfort e risparmio energetico.

Al fine di scegliere le migliori finestre per avere una casa luminosa, è necessario ripensare all’intero sistema finestra attraverso un’accurata ri-progettazione integrale che contempli la rimozione del vecchio telaio.

In genere, molti venditori promettono mari e monti ma nessuno (tranne me) è disposto a garantirti un risultato all’altezza delle aspettative per la tua casa, specie in tutti quei casi in cui hai bisogno sì di avere più luce ma anche di un buon livello di isolamento termico e acustico tale da assicurarti il risparmio energetico tanto anelato.

Come accennavo prima, infatti, molti venditori provano a convincerti del fatto che devi rinunciare a qualcosa, per cui o chiedi una casa più luminosa o un maggiore isolamento termico. Niente di più FALSO!

In realtà, puoi avere entrambi i vantaggi senza rinunciare a nulla.

Chiarito tutto ciò, è importante sapere che, per garantire un ottimale livello di luminosità in casa e avere il massimo in termini di isolamento termico e acustico, devi rivolgerti a chi come me rilascia una GARANZIA PER ISCRITTO che vale anche dopo moltissimi anni.

A differenza dei venditori a cui accennavo prima, con la mia azienda Windor srl ho messo a punto la speciale formula denominata “Finestre Senza Pensieri con posa in opera certificata”, quale unico sistema in Italia che Garantisce per iscritto il risultato desiderato anche dopo molti anni (http://finestresenzapensieri.it).

Grazie al sistema “Finestre Senza Pensieri”, sono in grado di garantirti luminosità, isolamento termico e acustico con GARANZIA DI RISULTATO MESSA PER ISCRITTO.

Se vuoi saperne di più, ti consiglio di approfondire cliccando sulle aree che ti riporto qui di seguito:

ISOLAMENTO ACUSTICO ==> http://finestresenzapensieri.it/migliori-finestre-isolamento-acustico/

ISOLAMENTO TERMICO ==>   http://finestresenzapensieri.it/finestre-isolamento-termico/

Ti ricordo infine che, per ottenere tutti questi vantaggi, non è necessario ricorrere a lavori in muratura, ma è sufficiente adottare la formula Finestre Senza Pensieri, con cui puoi ottenere i risultati sperati e garantire a te e alla tua famiglia più benessere.

Come ti sei sentita quando ti hanno detto una bugia l’ultima volta?

Se l’ultima volta che ti hanno detto una bugia ci sei rimasta male, pensa come rimarrai di stucco ora che scoprirai LA FREGATURA DEL SECOLO e cioè che la posa in opera a regola d’arte NON VALE NULLA!

Ovunque ti sia recata per acquistare qualcosa che un tecnico dovrà installare, ti sei sicuramente sentita dire una cosa tipo “tranquilla signora, provvederemo noi a posarlo a regola d’arte”…

Che si tratti di parquet, infissi o altro materiale, la posa in opera a regola d’arte sembra essere sulla bocca di tutti.

Posto che la posa in opera di qualsiasi cosa concerne la sicurezza o l’isolamento termico-acustico della tua casa necessiti di una posa in opera specifica e non genericamente a regola d’arte o qualificata, sai che la cosa più importante di tutte nella scelta dei nuovi infissi è il METODO DI POSA IN OPERA con cui li installeranno?

E sai che è proprio da una cattiva posa in opera che derivano il 70% dei futuri problemi quali spifferi, muffe, condense, dispersioni e altri difetti?

Nella guida che ho realizzato per te c’è un primo evidente riferimento alla FAMOSA POSA IN OPERA A REGOLA D’ARTE.

Ti sei mai chiesto cosa voglia dire?
E soprattutto, ti sei mai chiesto se questa cosa della “regola d’arte” ti tuteli in qualche modo?

La cosiddetta posa in opera a regola d’arte o, come qualche buontempone la definisce, posa qualificata NON COSTITUISCE DI PER SE’ ALCUNA GARANZIA per te.

L’UNICO SISTEMA CHE TI OFFRE CHIARE GARANZIE IN MERITO ALL’INSTALLAZIONE DEI NUOVI INFISSI E’ LA POSA IN OPERA CERTIFICATA.

Infatti, quando la posa in opera non è certificata, possono manifestarsi i seguenti problemi:

  1. Dopo pochi anni, la tenuta degli infissi diminuisce e compaiono i primi spifferi
  2. se la posa in opera non è certificata, è possibile che vi siano presto infiltrazioni d’acqua
  3. la garanzia prevista per le finestre è inferiore rispetto a quella promessa
  4. gli infissi emettono VOC a causa della bassa qualità dei materiali
  5. il cattivo montaggio delle finestre produce un innalzamento dei costi di luce e gas per climatizzazione e riscaldamento
  6. scarsa sicurezza contro le intrusioni di malintenzionati
  7. alta presenza di rumori del traffico a causa di una errata posa in opera

Allora quali sono le differenze tra “montaggio finestre a regola d’arte”, “posa qualificata” e “posa in opera certificata”?

La differenza sta tutta nel LIVELLO DI GARANZIE CHE TI ASPETTI DI RICEVERE.

La posa in opera a regola d’arte RISALE AI TEMPI DEL MEDIOEVO in cui le corporazioni delle arti e mestieri disponevano dettagliati regolamenti in genere riguardanti l’utilizzo di determinati materiali, strumenti e procedure volte a garantire la qualità del prodotto o del servizio finale.

Il problema è che ciò che, ai tempi del medioevo, era definito posa in opera a regola d’arte è giunto a noi in chiave stonata, perché di fatto NON C’E’ NESSUNO CHE CONTROLLA il fatto che il serramentista abbia svolto tutto secondo gli autentici dettami.

Cosa abbiamo capito da tutto questo?
Che la posa in opera a regola d’arte VUOL DIRE TUTTO E NIENTE!

Passiamo ora al secondo punto: la posa in opera qualificata.

A differenza di chi parla genericamente di posa in opera a regola d’arte, c’è chi, pensando di aggirare l’ostacolo, fa riferimento al montaggio a finestre secondo posa in opera qualificata che consiste in un processo che DOVREBBE garantire:

  • un’attenta progettazione dei giunti di posa,
  • una serie attenta di sopralluoghi,
  • la scelta corretta dei materiali,
  • la predisposizione del progetto di posa da sottoporre a veri professionisti della progettazione.

Inoltre, il progettista dovrebbe predisporre il capitolato in cui sia inserita la voce relativa alla posa in opera che, a sua volta, dovrebbe specificare, in maniera chiara e dettagliata, quanto segue:
> Organizzazione e pianificazione delle attività
> Indicazione dei prodotti idonei
> Indicazione delle soluzioni specifiche per ogni criticità
> Indicazione esatta delle GARANZIE OFFERTE AL COMMITTENTE.

Ma la domanda è: CHI CONTROLLA che tutto avvenga così come previsto e che ognuno faccia correttamente la propria parte in maniera chiara ed inequivocabile?

La risposta è NESSUNO GARANTISCE NULLA!

Passiamo infine alla POSA IN OPERA CERTIFICATA: a differenza della posa in opera qualificata o, ancor più genericamente, della posa a regola d’arte, la posa in opera certificata E’ SOTTOPOSTA AI CONTROLLI DA PARTE DI UN ENTE ESTERNO!

Mi spiego meglio: nello stabilire come debba essere fatta un’installazione di finestre, i disegni delle applicazioni vengono inviate all’istituto ift a Rosenheim per la valutazione e l’approvazione dei dettagli tecnici esecutivi di posa.

Si definiscono i protocolli di cantiere e la lista dei responsabili montaggio e dei posatori.

La fase successiva riguarda la formazione dei montatori, che devono frequentare dei corsi specifici per apprendere le direttive e le regole di posa dell’Istituto ift. I corsi si ripetono a cadenza triennale; se un rivenditore vuole modificare l’elenco dei propri collaboratori partecipanti deve darne comunicazione, a garanzia della continuità del processo formativo.

Un tecnico dell’Istituto ift e il responsabile del reparto qualità FINSTRAL effettuano un primo audit in cantiere per verificare la documentazione tecnica e il rispetto delle direttive di montaggio – e per valutare la qualità del lavoro svolto. Se tutti i parametri richiesti sono stati rispettati l’Istituto ift può rilasciare la certificazione per la posa, valida cinque anni.

Le verifiche ispettive proseguiranno poi annualmente, a garanzia di elevati standard qualitativi. Almeno una volta l’anno viene effettuato un audit, durante il quale verranno controllati il rispetto delle procedure, la relativa documentazione e in particolare – per più cantieri – la qualità del montaggio, che deve essere stato eseguito in osservanza delle tipologie di applicazione certificate.

Quali sono dunque i vantaggi della POSA IN OPERA CERTIFICATA di serramenti e finestre?

» I dettagli esecutivi dell’installazione vengono definiti e chiariti già in fase di trasmissione dell’ordine
» I posatori sono preparati e aggiornati in merito ai materiali, alle loro modalità di utilizzo, alle tipologie di applicazione, alle caratteristiche dei materiali di posa
» La posa in opera certificata garantisce un ottimale isolamento sia termico che acustico ed un’elevata tenuta ermetica nell’area di attacco di finestre e porte
» I posatori, adeguatamente formati e qualificati, dispongono del know-how necessario per operare con professionalità in cantiere
» I posatori frequentano periodici corsi di formazione ed aggiornamento in merito a nuovi prodotti, alle tecniche e modalità di posa, ai nuovi materiali di montaggio
» La certificazione della posa si traduce in un’offerta ancora migliore sul mercato: i termini “garanzia” e “qualità” hanno un riscontro concreto, misurabile, definito da precisi parametri stabiliti da un prestigioso Ente certificatore indipendente.

Come vedi, un piccolo dettaglio cambia completamente lo stato delle cose.

Ma tu questo non puoi saperlo perché non sei “un addetto ai lavori”.

Perciò hai bisogno di essere tutelato.
Ecco perché ho messo a punto questa guida alla scelta dei nuovi infissi che puoi richiedere adesso GRATIS e SENZA IMPEGNO!

Compila il form di contatto che trovi qui sotto per richiedere GRATIS l’esclusiva GUIDA ALLA SCELTA DEI NUOVI INFISSI.
IN ESCLUSIVA PER TE, C’E’ ANCHE UN BONUS PARI A 500.00 €:

[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

Come avere il massimo della luce in casa con le finestre appropriate

Se sei un amante della luce naturale, le porte finestre sono sempre la soluzione migliore per avere il massimo della luce in casa

Stanco di ambienti cupi e senza luce? Le porte finestre sono senza dubbio la soluzione migliore per disporre del massimo della luce in casa. D’altronde la luce porta ottimismo e buonumore. Non è un caso che il tasso più elevato di suicidi registrato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità si registri nei Paesi del Nord, a causa proprio delle giornate più corte e della minore luce a disposizione.

Ecco le quattro porte finestre che puoi scegliere per avere il massimo della luce in casa:

1. Porte finestre alzanti scorrevoli: creano spazi pieni di luce e regalano una sensazione di leggerezza. Per aprire le grandi ante sarà sufficiente azionare una maniglia, senza nessuno sforzo. Per la serie “datemi una leva e vi solleverò il mondo”. Il materiale lo scegli tu e non dimenticare gli elevati valori di isolamento termico di queste porte finestre.
2. Porte finestre alzanti scorrevoli a tutto vetro: neanche a dirlo, sono due i protagonisti di questa meraviglia, la luce e il vetro, amici di lunga data. Una delicatissima soluzione di design per i tuoi spazi, che nel lato interno mostra unicamente il vetro. In questo caso il nucleo del sistema è in Pvc, che garantisce sempre la massima efficienza energetica.
3. Finestre scorrevoli: linee slanciate e leggere per questo tipo di porte finestre, con una semplicità di fondo che si vede anche nel tipo di apertura, con la ferramenta a scomparsa che contribuisce a dare armonia all’ambiente. Ribadire che entrerà in casa tantissima luce mi sembra davvero superfluo.
4. Porte finestre scorrevoli parallele: questo tipo di porta finestra è ideale per le aperture di medie dimensioni, proprio per lo spostamento parallelo delle ante. Ed è possibile anche avere l’apertura a ribalta. Continuare a dirti che avrai luce in quantità industriale mi sembra un’offesa alla tua intelligenza, perciò in questo caso ti dirò solo che l’isolamento termico garantito da questa soluzione è a prova di qualsiasi condizione ambientale.

Se vuoi mettere le mani sul sistema di sostituzione di infissi più innovativo del mondo che ti consenta di avere il massimo della luce nella tua casa, clicca QUI e ottieni tutto ciò che ti serve per verificare le informazioni che trovi in giro tra i vari rivenditori di finestre e prendere la decisione giusta senza buttare soldi dalla finestra.

Per rientrare tra le fortunatissime persone che non correranno il rischio di essere fregate, inserisci il tuo nome, cognome, telefono ed indirizzo email nella form che trovi qui sotto:
[si-contact-form form=’1′]

I tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati da Windor srl nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003) – inviando questo messaggio, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali finalizzato a poter rispondere alla tua richiesta

WINDOR S.R.L.
San Giorgio Jonico – TARANTO
Via Amilcare Cipriani km 0,800 z.i.

(+39) 099 8110951

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2020 Windor S.R.L. | P. IVA 02361920735 | Marketing e Comunicazione a cura di Imprenditori di Successo + Studiosoft