10 punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa senza difficoltà

Per aiutarti a difendere la propria casa dai malviventi, l’Istituto IFT di Rosenheim, in base ai dati diffusi dal Comando della Polizia di Colonia, ha analizzato tutti i punti deboli delle abitazioni e prodotto una serie di suggerimenti utili

A partire dal 1989, il Comando di Polizia di Colonia e l’Istituto IFT di Rosenheim periodicamente raccolgono e analizzano i dati relativi alle effrazioni e ai punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa, con l’obiettivo di proteggere le persone da danni materiali e psicologici di questo tipo di crimini.

Secondo questo studio, i metodi adottati dai malviventi variano in base alle circostanze e, in particolare, in funzione dell’entità del bottino ipotizzato sulla base dello stile di vita condotto dagli abitanti della casa che vengono regolarmente pedinati e studiati per lungo tempo dai malviventi.

Una volta che i ladri hanno deciso di introdursi in un’abitazione, pianificano l’effrazione in orari compresi tra le 16 e le 20 (per le abitazioni uni-familiari) e tra le 12 e le 20 (per quelle pluri-familiari), sfruttando nella maggior parte dei casi, porte e finestre chiuse in modo sbagliato o approssimativo per via della fretta o della scarsa attenzione.

Secondo gli studi condotti dall’Istituito IFT di Rosenheim sui dati prodotti dal Comando di Polizia di Colonia, i punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa sono essenzialmente 10:

  1. Nelle abitazioni uni-familiari, vengono forzate le porte-finestre di accesso a balconi e terrazze sul retro dell’edificio;
  2. Vengono sfruttati i punti di appoggio che assicurano una salita agevole in presenza di particolari grondaie;
  3. Le case pluri-familiari spesso consentono un facile accesso alla tromba delle scale;
  4. Le cerniere e i lati inferiori/superiori delle finestre e porte-finestre sono i punti più critici;
  5. Gli orari in cui le case rimangono disabitate sono regolari in quanto seguono le routine specie di chi lavora;
  6. Non viene posta adeguata attenzione alla messa in sicurezza di porte e porte-finestre in corrispondenza di vani secondari e cantine;
  7. Frequentemente finestre e porte-finestre vengono lasciate socchiuse, il che offre ai malviventi una ghiotta opportunità di facile accesso;
  8. Viene posta scarsa attenzione alle tipologie di vetri utilizzati per finestre e porte-finestre;
  9. Viene posta scarsa attenzione alla tipologia di maniglie applicate a tutti i vani di accesso all’abitazione;
  10. Viene posta scarsa attenzione alla tipologia di cilindri e serrature.

Come vedi, tra le principali indiziate dei furti in appartamento, vi sono innanzitutto porte e finestre, per cui è bene ricordare che:

  • Porte-finestre dei balconi o finestre aperte a vasistas sono un invito a nozze per i ladri.
  • Le finestre richiedono una protezione aggiuntiva.
  • Le finestre standard non proteggono dai ladri.
  • Le finestre standard possono essere facilmente smontate dai ladri.
  • Le vetrate standard non proteggono dai ladri.
  • Le tapparelle standard non forniscono alcuna protezione.
  • Le griglie dei lucernari delle cantine si possono manomettere facilmente.

L’altra importante considerazione da fare riguarda la possibilità che i malviventi entrino in casa senza essersi accorti della nostra presenza all’interno a causa di un errore di valutazione o di una distrazione nei loro piani fatti durante i pedinamenti o gli appostamenti.

Chi ha sperimentato un furto nella propria abitazione sa bene come questa esperienza si traduce in una vicenda drammatica per la propria vita: il fatto che degli estranei siano entrati in contatto con le nostre cose, i nostri abiti, i nostri oggetti produce sensazioni molto spiacevoli.

Chi ha ricevuto la visita di un ladro in casa racconta di aver sperimentato un’esperienza molto simile a quella di una vera e propria violenza carnale, perché di fatto è stata violata la propria intimità, soprattutto in presenza di bambini, la cui vita appare messa in serio pericolo.

Questo vuol dire che occorre porre grande attenzione sui punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa perché, purtroppo, quando poi si verifica un’effrazione o un’intrusione, questa cosa è destinata a sconvolgere le nostre vite per lungo tempo, facendoci sentire insicuri e infinitamente vulnerabili e indifesi.

Rimandare la questione significa aumentare esponenzialmente il rischio che qualcuno si introduca nelle nostre case proprio quando meno ce lo aspettiamo e di mettere in serio pericolo persino le nostre stesse vite e quelle dei famigliari.

Provvedere subito ad eliminare i punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa significa evitare tutta una serie di aggravi di spese dovute alla sostituzione degli infissi violati e danneggiati, oltreché alla messa in sicurezza dell’abitazione e al ripristino delle condizioni iniziali.

Dopo aver letto queste cose, sono sicuro che hai subito pensato a due cose:

  • se sia il caso di installare grate di sicurezza in corrispondenza di tutte le porte e finestre
  • se il tuo impianto d’allarme sia sufficiente a tenere lontani i ladri casa.

Bene, ti dico che sia le inferriate che gli anti-furti sono sicuramente meglio di niente ma purtroppo, grazie anche alla tecnologia oggi disponibile, i malviventi sanno bene come aggirare questi baluardi: le grate sono infatti facilmente rimovibili con l’uso di appositi arnesi da scasso (dispositivi che divaricano gli elementi di ferro o d’acciaio) e gli impianti di allarme sono aggirabili attraverso una serie di accorgimenti di natura tecnologica (telecomandi capaci di disattivare qualsiasi controllo sia cablato che wi-fi). 

Nei video seguenti che seguono ti illustro i modi più frequenti che i ladri usano per eliminare gli ostacoli ed entrare facilmente in casa:

 

Chiunque costruisca, acquisti o rinnovi casa, dovrebbe prestare attenzione alla protezione antifurto delle finestre.

Esistono vari standard tecnici che forniscono informazioni sulla sicurezza delle finestre. Ad esempio, la norma UNI EN 1627 differenzia i serramenti tra 7 classi di resistenza.

Lasciando da parte argomenti di carattere tecnico, concentriamoci sui punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa, ovvero:

  • le maniglie delle finestre non blindate
  • i telai delle finestre non protetti 
  • le tapparelle non blindate
  • i vetri non blindati

Ma è davvero sufficiente prestare solo queste attenzioni per sventare il tentativo di vedersi entrare i ladri in casa?

A differenza di chi è abituato a fare facili promesse, ti dico subito che la risposta è NO.

Non basta installare ottime finestre blindate o delle inferriate di sicurezza o un eccezionale impianto d’allarme per scongiurare l’ingresso dei ladri in casa.

Diffida da chi ti prospetta soluzioni facili e immediate, perché di sicuro sta cercando di approfittare delle tue paure e della tua voglia di avere subito una casa sicura.

Se vuoi affrontare la questione sicurezza in casa, devi affidarti a chi non sente il bisogno di venderti per forza qualcosa e a chi, prima di ogni cosa, ha la buona abitudine di risolvere in maniera certa e garantita i problemi di chi, come te, sta dannatamente cercando di difendere al meglio la propria vita e quella dei propri cari.

E soprattutto, se vuoi davvero eliminare i punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa, devi farti aiutare da chi, come me, ha quasi 30 anni di esperienza nel settore dei serramenti e sa quanto sia facile per i malviventi introdursi in un’abitazione proprio attraverso una porta-finestra o una finestra.

Per aiutarti ad affrontare la questione con criterio ed evitare di spendere un sacco di soldi per acquistare serramenti di sicurezza, salvo poi non risolvere alcunché (perchè tanto i ladri entrano lo stesso), ho deciso di mettere a tua completa disposizione 2 strumenti gratuiti e professionali:

  1. Una Guida-Vademecum completa e gratuita
  2. La Consulenza gratuita e professionale di ben 5 esperti.

La Guida può essere prenotata e ritirata presso uno dei nostri centri a Taranto o a Crispiano, semplicemente compilando il form di contatto che trovi qui in fondo all’articolo.

La Consulenza da parte dei 5 esperti può essere prenotata senza alcun impegno da parte tua e mediante il form di prenotazione che trovi qui sotto.

I 5 Consulenti ti aiuteranno a costruire un vero e proprio scudo anti-intrusione che annulla i principali  punti deboli che i ladri sfruttano per entrare in ogni casa mediante un’analisi approfondita di tutti i punti deboli e delle ipotesi di attacco di ladri e malintenzionati che comprende il monitoraggio di:

  • Tasso di abbandono dell’abitazione
  • Presenza di elementi facilitatori all’ingresso di malintenzionati
  • Presenza di elementi ostativi ad un buon controllo panoramico dell’edificio
  • Livello di rischio di effrazioni e penetrazioni in orari diurni
  • Livello di rischio di effrazioni e penetrazioni in orari notturni
  • Livello di efficacia dei sistemi di controllo
  • Livello di efficacia dei sistemi di allarme
  • Resistenza ad effrazioni da parte cancelli, porte, infissi e serramenti
  • Livello di protezione domotica
  • Livello di protezione di cavi elettrici e telefonici
  • Classi di protezione e di blindatura
  • Calcolo tempi medi di scasso e penetrazione nell’abitato.

Compila senza impegno i campi del form di contatto sottostante: un CONSULENTE TECNICO ESPERTO ti contatterà per fissare un appuntamento per la consegna del materiale GRATUITO.

ECCO COME RICHIEDERE (E OTTENERE SUBITO, GRATUITAMENTE E SENZA ALCUN IMPEGNO DA PARTE TUA) L’AIUTO DI UN TECNICO ESPERTO 

Compila i campi del seguente form di contatto e verrai contattato al più presto per:

  • CONSEGNARTI LA GUIDA GRATUITA FINESTRE SENZA PENSIERI
  • CONCORDARE UN APPUNTAMENTO

vuoi ricevere altri consigli?
clicca qui per rimanere sempre aggiornato!

Seguici anche su:
error